25 anni di cinema: torna la rassegna del Pierrot

25 anni di cinema: torna la rassegna del Pierrot

Germano e Martone per Leopardi

Germano e Martone per “Leopardi”

L’associazione Arci Movie celebra il venticinquesimo anno di proiezioni del suo cineforum, al via l’11 dicembre. Per l’occasione, adegua la sala del Pierrot di Ponticelli a Napoli, abituale sede della storica rassegna, alla tecnologia digitale. La programmazione “punta su qualità e leggerezza”, sottolineano gli organizzatori, e prevede come di consueto la presenza di numerosi ospiti (annunciato per domenica 27 dicembre Mario Martone, che accompagnerà la proiezione del suo molto apprezzato Il Giovane favoloso, dedicato alla vita di Giacomo Leopardi).

Con l’acquisto di una card al costo di 30 euro si offre la visione di 25 film da scegliere liberamente tra le proposte del cineforum tradizionale (giovedì e venerdì con doppia proiezione alle 18.00 e alle 21.00), e la rassegna “I lunedì dei Festival” (ogni lunedì alle 21.00), ovvero una selezione del meglio tra finzione e documentario proveniente dai festival più prestigiosi di tutto il mondo. “Da ormai un quarto di secolo – sottolinea il presidente dell’associazione Arci Movie Roberto D’Avascio – Arci Movie propone con forza una rassegna popolare ed impegnata al cinema Pierrot, che si pone ancora come punto di aggregazione sociale, modello di resistenza civile e culturale e veicolo efficace di promozione del cinema in una parte della città spesso abbandonata e soprattutto senza sale cinematografiche”.

L’apertura del ciclo di pellicole è affidata a E fuori nevica di Vincenzo Salemme (11 e 12 dicembre); il 18 e il 19 dicembre sarà la volta di Colpa delle stelle di Josh Boone, il film campione d’incassi tratto dal romanzo best seller di John Green. Nel corso dell’anno, non mancheranno inoltre proiezioni dedicate a particolari appuntamenti, ad esempio quello della Giornata della Donna dell’8 marzo.

L’intera rassegna e tutte le informazioni sono reperibili sul sito ufficiale dell’associazione: www.arcimovie.it.

Share