Addio al re del musical italiano

Addio al re del musical italiano

È morto improvvisamente Manuel Frattini, il celebre danzatore, coreografo, cantante e attore, noto per le sue brillanti interpretazioni di celebri musical. Un arresto cardiaco lo ha portato via ad appena 54 anni, mentre si trovava a Milano per partecipare ad uno spettacolo di beneficenza. Insignito dei premi più prestigiosi, alternava l’attività di performer con quella di insegnante nelle più prestigiose accademie italiane.

Al Teatro Augusteo di Napoli, lo scorso aprile, raccontò così il personaggio di Bernadette, protagonista dello spettacolo “Priscilla”:”Sono molto felice di essere a Napoli, una città accogliente, a favore della diversità. Tra i brani della strepitosa colonna sonora di “Priscilla” ce n’è uno come “True Colors” che esprime proprio questo concetto: che l’amore trionfa sempre! Bernadette, la più matura, è un trans che ha scelto di diventare donna. interpretare questo personaggio significa cambiare totalmente pelle e, per chi fa il mio lavoro, questa è la cosa più bella possa esserci. Non devo fare la caricatura di una donna ma essere credibile. Per interpretare il ruolo sono salita su un tacco 12 e non sono ancora sceso!… Non è facile calarsi nei panni di una donna come Bernadette, che ammira le divine del cinema come Greta Garbo e Bette Davis, che ha un carattere pungente ma sa essere anche tenera e sensibile. Lo show parte con un’energia altissima, con queste hit incredibili che coinvolgono il pubblico e ci consentono di immedesimarci. Il musical rispolvera i valori dell’amicizia, dell’amore, della passione, e proprio per questo è adatto al pubblico di ogni età. Ad ogni messa in scena aumentano i bambini a teatro. Speriamo in un’apertura del pubblico al mondo LGBT, ad una condivisione contro l’omofobia”.

Lascia un grande vuoto e una lezione di energia, di stile e devozione totale al lavoro-passione di tutta una vita, comunicativo come pochi, davvero indimenticabile.

 

La foto è di Gilda Valenza

 

 

Share