Alchimie e linguaggi di donne

Alchimie e linguaggi di donne

E’ giunto alla dodicesima edizione il Festival della Letteratura “Alchimie e linguaggi di donne” che si svolge al Museo Eroli di Narni dal 19 al 22 settembre 2019, sotto l’egida dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e del Parlamento Europeo, ideato e diretto dalla filosofa Esther Basile.

Un viaggio corale con l’intento di confrontare linguaggi, riti, pratiche, con un programma fitto e pieno di spessore che unisce intelligenze, pensieri, saperi e speranze di donne. Un’officina di parole: conversazioni con Margherita Pieracci Harwell, Maria Lamberti, Maria Ester Mastrogiovanni e Doroty Volpe.

Poesia, prosa, immagini in mostra e video di Maria Rosaria Rubulotta e Grazia Morace, di Slobodanka Ciric, foto e corto di Luisa Festa sul ’68, emozioni e riflessioni, letture con Wanda Marasco e “Metamorfosi” delle poete della “Tenda berbera”.

Il logo del Festival

Elio Pecora e Roberto Deidier converseranno rispettivamente su Amelia Rosselli e Anna Maria Ortese. Considerazioni su Oriana Fallaci dal libro di Esther Basile (Homo scrivens ed.), presentazioni di volumi, che vedono la partecipazione di scrittrici come Vincenza Alfano, Rosamaria Lentini, Chiara Tortorelli, Rosy Selo, Clara Schiavoni, Adriana Assini, Maria Stella Rossi, Maria Antonietta Selvaggio, Zaccaria, Pasquale e Maria Teresa Gallo, Francesca Patton, Vivetta Valacca, Anna Copertino, e ancora di più… numerose voci che si incrociano e si confrontano.

Il tavolo tematico: “Verso un’Europa con cui dialogare” è moderato da Carmela Maietta e Tiziana Bartolini, con interventi di Adriana Buffardi, Vittoria Franco, Luisa Festa, Roberta Isidori, Ester Pacor, Beatrice Tassara, Barbara Mazzullo, Grazia Pulvirenti. Performance degli artisti: Anna Maria Ackermann, Milena Vukotic, Susanna Canessa e Monica Doglione, Nicola Rando. Lo staff di accoglienza è diretto da Martina Tarallo.

 

 

 

Share