Arena Flegrea 2019

Arena Flegrea 2019

Ricco e variegato il cartellone di eventi della Stagione 2019 (diretta da Claudio de Magistris) dell’ Arena Flegrea di Napoli che si svolgerà da maggio a luglio. Raddoppiano i concerti con musical, danza, pop, rap, in una struttura che è la più ampia del Sud Italia con circa seimila posti. Tanti i progetti in cantiere per il futuro e per la Mostra d’Oltremare che mira a diventare polo attrattivo anche per la cultura e l’editoria, punta di diamante della città.

Aperta alla collaborazione nell’ottica di rete con il territorio, nel prossimo futuro l’Arena potrebbe avvalersi di collaborazioni con il Teatro di San Carlo, con altri teatri, con altri organizzatori di eventi. Dopo i più grandi concerti del Sud Italia nelle precedenti edizioni, con big del calibro di Robert Plant, Sting, Massive Attack, Diana Krall, Pat Metheny, Noel Gallagher, Kasabian, anche per questo quarto anno il Noisy presenta star internazionali e nomi di punta della scena musicale italiana. Taglio del nastro, domenica 19 maggio, con lo show finale di OnDance, la grande festa della danza di Roberto Bolle, accompagnato da grandi ballerini e da amici provenienti dal mondo della musica quali Andrea Bocelli e Stefano Bollani e ancora altri big. L’incasso della serata (biglietti in vendita sul circuito ETES al prezzo simbolico di 5 euro) sarà interamente devoluto al Centro di Forcella intitolato ad Annalisa Durante. Venerdì 31 maggio toccherà alla magica Noa emozionare il pubblico, dopo sette anni dal suo ultimo concerto partenopeo, presentando l’inedito spettacolo “Letters to Bach from Napoli”, accompagnata dall’inseparabile Gil Dor (chitarre e direzione musicale), Or Lubianiker (basso elettrico) e Gadi Seri (percussioni), con la partecipazione straordinaria dei Solis String Quartet ed una scaletta unica solo per la data napoletana. Sabato 8 giugno sarà la volta di “Musicanti”, il musical con le canzoni di Pino Daniele che ha registrato oltre 30.000 spettatori in tutta Italia e che ora, a grande richiesta, terrà un’altra data all’Olimpico. Interpreti Noemi Smorra, Alessandro D’Auria, Maria Letizia Gorga, Simona Capozzi, Pietro Pignatelli, Enzo Garramone, Francesco Viglietti, Leandro Amato, Ciro Capano, accompagnati sul palco da una “resident band” d’eccezione, composta da musicisti “amici” di Pino: Fabio Massimo Colasanti, chitarra; Roberto d’Aquino, basso; Alfredo Golino, batteria; Simone Salza, sax; Elisabetta Serio, pianoforte-tastiere. Triplo appuntamento, venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 con Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio, star della musica partenopea per la prima volta insieme. “Figli di un Re minore” è il titolo del triplo concerto-evento che i due artisti presentano a Napoli in esclusiva nazionale. Martedì 9 luglio imperdibili Skunk Anansie che tornano ad esibirsi a Napoli a distanza di otto anni dal loro ultimo show in città. Skin, Ace, Cass Lewis e Mark Richardson festeggiano 25 anni di carriera con un tour e un nuovo album tutto dal vivo – “25live@25” – il meglio dei loro live mondiali. Giovedì 11 Renzo Arbore approda al Noisy con la sua Orchestra Italiana acclamata dagli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada. Mercoledì 17 luglio doppio concerto con due big assoluti che si alterneranno sul palco prima della jam finale: Enzo Avitabile con Kamasi Washington. Per la prima volta insieme, i due sassofonisti daranno vita a due set separati, inaugurati dalla world di Avitabile e dal ritmo dei Bottari, prima di lasciare la scena al live del combo guidato dal nuovo messia jazz Washington e alla chiusura assieme. Giovedì 18 luglio i Subsonica presentano il nuovo show con una scenografia spettacolare. Il tour segue la pubblicazione dell’ultimo lavoro discografico “8”, l’ottavo album in studio che segna il gran ritorno sulle scene di Samuel (cantante), Max Casacci (produttore e chitarrista), Boosta (tastierista), Ninja (batterista) e Vicio (bassista). Mercoledì 24 luglio arriva a Napoli, in esclusiva per il Sud Italia, l’Afro Cuban All Stars, l’orchestra diretta dal maestro Juan de Marcos Gonzales, uno dei produttori e musicisti più attivi della scena cubana, fondatore del Buena Vista Social Club. 14 musicisti in scena, con un repertorio spazia dai classici son e danzón, ai ritmi timba di danza contemporanea. Venerdì 26 luglio Salmo – al secolo Maurizio Pisciottu, rapper e produttore discografico, torna ad esibirsi a Napoli con uno show imperdibile. Già doppio disco di platino, il rapper ha sbaragliato tutti i record su Spotify con il suo ultimo album, “Playlist”. Sabato 27 luglio grande attesa per il concerto di Ludovico Einaudi, l’artista classico più ascoltato in streaming di tutti i tempi, con 2 miliardi di visualizzazioni. Il suo album “Seven Days Walking”, sposa pianoforte e archi in uno stile inconfondibile, di elegante ricerca che fonde pop, jazz e musica classica. Gran finale, domenica 28 luglio, con Gianluca Picariello, in arte Ghemon, uno dei più forti artisti hip hop. Reduce dalla partecipazione al Festival di Sanremo 2019 con “Rose viola”, nel tour estivo è accompagnato dalla sua band, “Le forze del bene”.

Share