Aspettando Piano City Napoli

Aspettando Piano City Napoli

Tra gli eventi #NONFERMIAMOLACULTURA non poteva mancare l’appuntamento con la rassegna “Aspettando Piano City Napoli 2020… io suono da casa”. L’annuale evento è sostenuto e promosso dalla Regione Campania, nell’ambito del progetto “Creator Vesevo -in cammino tra le gemme Unesco da Napoli a Pompei”. Giunta alla VII edizione, la manifestazione si svolgerà online, dal 26 al 29 marzo 2020. Invece degli incontri nei salotti, i concerti si terranno live dalle abitazioni dei pianisti protagonisti, ascoltati in diretta dal pubblico che potrà collegarsi ai canali sociali dei musicisti con #HouseConcertLab. I link delle dirette saranno comunicati sui social di Piano City Napoli. L’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e la Scabec promuoveranno la kermesse ospitando alcuni appuntamenti sulle rispettive pagine di Facebook.

Partenza, giovedì 26 marzo, alle ore 19,30, con Andreas Kern, ideatore della manifestazione, che sfiderà il collega Paul Cibis in una vera e propria “Piano Battle”. Toccherà al pubblico decretare in diretta il vincitore della sfida a colpi di… pianoforte.

Venerdì 27, alle ore 16,30, sarà la volta del Duo pianistico Monti-Bianco: in programma, Bach-Reger, “Variazioni Goldberg per due pianoforti”.

Sabato 28 marzo, alle ore 19, live della pianista internazionale Stefania Tallini.

Domenica 29, alle ore 19, “Mezz’ora in compagnia di Mozart e Chopin”, recital pianistico di Genny Basso.

Sabato 28 marzo, alle ore 17, di scena “Napulitanata”, di Pasquale Cirillo; alle ore 21.30 si cambia genere con “Elpidia Giardina plays Pink Floyd”.
Domenica 29 marzo, alle ore 16, allieterà il pubblico Luca Alemagna con “La musica nel cinema”; alle ore 18.30 spettacolo di Maria Grazia Ritrovato.

Strumento di coesione sociale, di legame, di empatia, di unione, di pace interiore e quant’altro, la musica tiene alti i cuori nella drammatica fase che sta vivendo l’umanità. “Informazione non è conoscenza, conoscenza non è saggezza, saggezza non è verità, verità non è bellezza, bellezza non è amore, amore non è musica. La musica è la cosa migliore che esista”, affermava giustamente Frank Zappa.

 

 

 

Share