Musica, medicina e spiritualità

Musica, medicina e spiritualità

Enzo Avitabile

Enzo Avitabile

Affianca la medicina alla cultura, con eventi che coinvolgono sia gli operatori sanitari che i fruitori della assistenza “perché il rapporto medico-paziente prima che clinico deve essere umano e il medico deve tendere all’ascolto di chiunque si trovi in uno stato di sofferenza”. Ancora una volta il dottore Maurizio di Mauro, Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria SUN, promuove un’iniziativa a favore dei degenti, scegliendo la musica.

La disciplina che più delle altre affonda le radici nell’anima, – dice – così come la medicina, che se è esercitata con passione, riesce ad avere un’anima”.

In questa direzione va il concerto di Enzo Avitabile che si terrà il 9 aprile, alle ore 20,30, nella Basilica di San Paolo Maggiore a Napoli (Via Tribunali 76 – Piazza San Gaetano).

Ma più che come semplice concerto, l’evento nasce come un momento per potersi ritrovare e riflettere su se stessi in un clima di profonda spiritualità. L’artista, non nuovo a manifestazioni di solidarietà, porta da sempre i nostri colori nel mondo, raccontando l’universale anima partenopea. In quest’occasione, presenta la sua opera Sacro Sud 2.0, accompagnato dalla sua orchestra e, data l’eccezionalità dell’evento, da un coro polifonico.

Con Enzo Avitabile interagirà Padre Carmine Mazza, Preposito Provinciale dei CR Teatini in Italia, un incontro che promette di raggiungere momenti di toccante emozione.

Share