Castel Volturno Cinema

Castel Volturno Cinema

UN FESTIVAL DEDICATO A CARLO CROCCOLO CON PROIEZIONI E RICORDI

 

Parte con un evento speciale il 7 novembre 2019 la seconda edizione del Festival del cinema di Castel Volturno, in programma dall’11 al 15 novembre. L’evento nasce da un’idea del giornalista Vincenzo Ammaliato e dell’Associazione Titania Teatro, che lo produc.

Questa edizione è dedicata a Carlo Croccolo, scomparso da poco ma sempre vivo nella memoria collettiva, l’attore lo scorso anno curò la direzione del Festival con Daniela Cenciotti. Se è vero che ormai Castel Volturno è diventata location privilegiata di oltre cinquanta film, è comunque un atto di coraggio dare vita ad un piccolo centro di produzione per valorizzare le eccellenze del territorio, il migliore cinema indipendente, guardando ai giovani e alla loro formazione. Gli incontri si svolgeranno presso la Sala Consiliare del Comune di Castel Volturno, il Golden Tulip, Resort Marina di Castell e l’Imat, Training Center and Nautical Collage, dove si terrà la serata conclusiva.

Il Festival si divide in più sezioni: la rassegna cinematografica con la proiezione di film ai quali interverranno registi, attori, produttori; il workshop per gli studenti: introduzione al cinema, storia, mestieri e cultura cinematografica, con vari interventi tematici coordinati da Luigi Russo. Una giuria di qualità ha valutato i lungometraggi e short film, nazionali e internazionali. Accanto alla giuria di esperti una giuria di studenti under 20 che, oltre a premiare il miglior cortometraggio, conferirà menzioni speciali alla regia e alla sceneggiatura. Il premio si intitola “Ss7qArt- Storie e strade della settima arte” ed è realizzato dallo scultore Francesco Cretella. L’evento speciale del Festival sarà l’omaggio a Carlo Croccolo, il 7 novembre, alle ore 19, presso il Crazy Horse di Castel Volturno, dove l’artista aveva scelto di vivere. A Croccolo è dedicata una mostra di tanti artisti, fumettisti e fotografi come  Dimitri RussoArturo Picca, Riccardo Mazzoli, che hanno dedicato opere al compianto attore. Hanno dato il loro contributo anche il liceo artistico dell’Isis locale “Vincenzo Corrado e le scuole multietniche di Castel Volturno.

Nel corso della serata saranno proiettate varie pellicole dell’attore e il suo ultimo cortometraggio, prodotto con Titania Teatro, “A livella ‘de creature”. Il 9 novembre, alle ore 11, si terrà il Corso di aggiornamento giornalistico “Cinema, informazione e deontologia”, a cura di Vincenzo Ammaliato, evento moderato dal presidente dell’Ordine dei giornalisti Ottavio Lucarelli. Sempre il 9 novembre, presso il Centro Aggregazione Castel Volturno, si terrà un incontro su “Cinema, giudizio e pregiudizio”, a cura di Vincenzo Ammaliato, con interventi dei registi Edoardo De Angelis e Toni D’Angelo. L’11 novembre si svolgerà il concorso con oltre venti pellicole internazionali, short e lungometraggi. La sera verranno poi proiettati i film in rassegna, con la partecipazione di registi e attori tra cui Franco Ricciardi, Nadia Baldi, Alfredo Fiorillo.

Gran finale, il 15 novembre, con una serata di gala presso la Sala eventi dell’Imat, durante la quale verranno consegnati sia i premi realizzati dagli studenti della scuola d’arte di Castel Volturno, sia i due premi, ovvero il premio SS7Qart – Storie e strade della settima arte e il premio inedito intitolato a Carlo Croccolo.

Il festival di Castel Volturno non è una passerella di grandi nomi, ma un progetto ampio per promuovere, attraverso il mondo del cinema, il territorio, volano turistico e culturale. E quest’anno prende il via anche una campagna di comunicazione, con l’hashtag #iosupportofccv.

Carlo Croccolo in una foto di Dario Assisi

Share