Chille: un libro sul web

Chille: un libro sul web

MARTEDI’ 17 NOVEMBRE 2020 PRESENTAZIONE IN DIRETTA FB DEL LIBRO “NAPULE ‘70” DI MATTEO BRIGHENTI E CLAUDIO ASCOLI

 

Il volume Napule ‘70, pubblicato da Pacini editore, narra per frammenti un’avventura umana, sociale, politica ed estetica, partendo dall’omonimo spettacolo dei Chille de la balanza, che ha debuttato al Napoli Teatro Festival Italia 2020 e contiene 17 interviste con chillini di ieri e di oggi, nonché un ampio inserto visivo con spartiti, foto, disegni e trailer video.

Varie testimonianze restituiscono un’immagine multipla e vivace della Compagnia fondata da Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza a Napoli nel 1973 e che oggi vive e fa vivere gli spazi dell’ex manicomio di San Salvi a Firenze. Il tempo analizzato va dal Colera al Covid, con un interrogativo finale: “E mo’?”

In “Napule ‘70” Brighenti analizza criticamente lo spettacolo, il cui titolo è riferito sia agli Anni Settanta napoletani che ai settant’anni di Ascoli, intervista il regista e si confronta con i tanti Chille formatisi nei quasi cinquant’anni di attività della compagnia a partire dal periodo napoletano.

Scrive Brighenti; “In Napule ’70 i “panni stesi” sono, in concreto, due lenzuola bianche che si aprono come occhi sulla scena. E’ uno spettacolo per frammenti, intermittenze svolazzanti nell’oggi di un passato iniziato negli anni Settanta, che scontano la sensazione di un rimpianto, o meglio la consapevolezza di un errore: non aver interrogato prima le proprie radici, la propria famiglia, quando ancora potevano rispondere. Domandarselo adesso, in loro assenza, significa affrontare mancanze e sensi di colpa con la passione e l’onestà di una ferita aperta.”

La copertina del libro

Martedì 17 novembre alle ore 18, Giornata europea dello Spettatore, il libro “Napule ‘70” sarà presentato in diretta sulla pagina facebook della compagnia. Partecipano all’incontro, oltre agli autori, anche alcune delle persone che hanno accompagnato il lungo percorso creativo dei Chille: Giulio Baffi, Nino Daniele, Katia Ippaso, Tommaso Sacchi, Ilaria Fabbri, Dario Ascoli, Laura Angiulli, Filippo D’Alessio, Giuliano Scabia, Franco Ascoli, Francesco Chiantese, Carlo Orefice, Paolo Sommaiolo.

Il libro ha la prefazione di Massimo Marino, critico e storico del teatro e le conclusioni di Franco Corleone, già Commissario per la chiusura degli O.P:G. e Garante regionale dei diritti delle persone private della libertà.

 

Share