Christian Iansante

Christian Iansante

Christian Iansante. Affermato doppiatore italiano, Christian Iansante nasce il 19 febbraio 1966 a Thal, comune del Canton San Gallo, in Svizzera. Originario e residente dell’Abruzzo, è noto per avere prestato la propria voce, sul grande schermo italiano, a star di Hollywood come Matt Damon, Jude Law, Colin Farrell, Vince Vaughn, Ben Affleck, Owen Wilson, Ahmed Best (nella saga di Star Wars), Luke Wilson e Joseph Fiennes.

Uno dei primi lavori importanti nel doppiaggio è quello di Trainspotting (1996) di Danny Boyle, in cui presta la voce al protagonista eroinomane incarnato da Ewan McGregor. Tra i personaggi che ha amato di più ci sono quello del problematico ragazzo prodigio interpretato da Matt Damon in Will Hunting – Genio ribelle (1997) di Gus Van Sant e quello del divo del cinema tormentato dalla dipendenza dall’alcool e dalla cocaina incarnato da Matthew Modine in Blackout (1997) di Abel Ferrara. Altri suoi lavori celebri sono il doppiaggio di Christian Bale in Metroland (1997) di Philip Saville, Velvet Goldmine (1998) di Todd Haynes, Shaft (2000) di John Singleton, Harsh Times – I giorni dell’odio (2006) di David Ayer e Nemico pubblico – Public Enemies (2009) di Michael Mann. Doppia un allucinato Johnny Depp in Paura e delirio a Las Vegas (1998) di Terry Gilliam e un Guy Pearce affetto da un disturbo della memoria in Memento (2000) di Christopher Nolan. Presta la propria voce a Val Kilmer nei panni del leggendario attore pornografico John Holmes in Wonderland – Massacro a Hollywood (2003) di James Cox. È Tristano con Mads Mikkelsen in King Arthur (2004) di Antoine Fuqua. Doppia Jason Lee nella commedia Clerks II (2006) di Kevin Smith. Presta la propria voce a Sam Rockwell alle prese con Zaphod Beeblebrox, il personaggio a due teste e tre braccia di Guida galattica per autostoppisti (2005) di Garth Jennings, e il supereroistico Iron Man 2 (2010) di Jon Favreau. Doppia il sex symbol Michael Fassbender nell’epico 300 (2007) di Zack Snyder e nel western Jonah Hex (2010) di Jimmy Hayward. Torna alla commedia doppiando Bradley Cooper in Una notte da leoni (2009), Una notte da leoni 2 (2011) e Una notte da leoni 3 (2013) di Todd Phillips, così come in Appuntamento con l’amore (2010) di Garry Marshall, A-Team (2010) di Joe Carnahan, Limitless (2011) di Neil Burger, The Words (2012) di Brian Klugman e Lee Sternthal, Come un tuono (2012) di Derek Cianfrance e Il lato positivo – Silver Linings Playbook (2012) di David O. Russell.

Iansante ha doppiato pure in numerosi lungometraggi animati, tra cui Hercules (Hermes, 1997) della Disney, Il libro della giungla 2 (Lucky, 2003), Gli Incredibili – Una “normale” famiglia di supereroi (Buddy Pine/Sindrome, 2004), Ant Bully – Una vita da formica (Zoc, 2006), The Reef – Amici per le pinne (Jin, 2006), Gnomeo e Giulietta (Daino, 2011), Frozen – Il regno di ghiaccio (il Duca di Weselton, 2013) e Il castello magico (Daniel, 2013).

Diversi anche i personaggi di serie televisive a cui ha lavorato, come Squadra Speciale Cobra 11 (Rainer Strecker nel ruolo dell’ispettore di polizia Ingo Fischer), Buffy l’ammazzavampiri (Nicholas Brendon alle prese con Xander Harris), Lost (Ken Leung nel rulo di Miles Straume), Private Practice (Tim Daly nei panni di Pete Wilder), True Blood (Sam Trammell nella parte di Sam Merlotte), Doctor Who (David Tennant come decima incarnazione del Dottore), The Walking Dead (Andrew Lincoln alle prese con Rick Grimes), Sherlock (Martin Freeman nel ruolo di John Watson).

Share