Da Puskin a Pino Daniele

Da Puskin a Pino Daniele

Lunedì24 giugno, al Napoli Teatro Festival Italia, si parte alle ore19 nella sede di Made in Cloistercon la rassegna di Letteratura SE, curata da Silvio Perrella, che presenta l’evento Shaking up Onegin, liberissimamente tratto da Evgenij Onegindi Aleksandr Puškin, adattamento e voce di Roberto De Francesco conFerruccio Spinetti al contrabbasso; a seguire Ricordando Pia Pera con Emanuele Trevi, che traccerà il ricordo della scrittrice e traduttrice.

Alle21nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale, per la sezione Osservatorio sarà la volta di Pino Daniele è calvo, spettacolo in cui il protagonista Nemo è un mediocre musicista deciso a farla finita finché non viene a conoscenza della morte del grande cantautore Pino Daniele, suo vicino di casa. Lo spettacolo è scritto da Alfredo Mazzara, interpretato da Ivan Castiglione con la musica eseguita dal vivo da AlessandroCastiglione, per la regia di Giuseppe Miale Di Mauro.

Replica alle ore 21al Teatro Trianon-Viviani, L’arsenale delle apparizioni/Il teatrino dei fantocci, secondo movimento di Via Santa Maria della Speranza, una trilogia ispirata a I giganti della montagnadi Luigi Pirandello a cura di Maria Angela Robustelli, che firma progetto, drammaturgia e regia.

Alle 22.30, nel Giardino Romantico di Palazzo Reale, prosegue la rassegna Drammaturgia per il cinema, a cura di Roberto D’Avascio per Arci Movie, con Gli intoccabili di Brian De Palma.

 

 

Share