Danzando per il clima

Danzando per il clima

Dedica il suo ultimo lavoro al disastro climatico, Susanne Linke la coreografa e danzatrice di fama internazionale, che ha contribuito a sviluppare Il Teatrodanza tedesco, torna in Italia per un progetto corposo e articolato, Heisse Luft/Ariafritta, voluto da due compagnie Borderlinedanza di Claudio Malangone e ASMED-Balletto di Sardegna. Un progetto che si è sviluppato in varie fasi attraverso workshop, residenze artistiche e incontri pubblici.

Il debutto in prima assoluta a Napoli, al Teatro Nuovo il 19 e 20 ottobre 2019. “Sono molti gli eccessi climatici di questo periodo – dice la Linke – c’è caldo eccessivo, ma anche inondazioni, bombe d’acqua, lo scioglimento dei ghiacciai. I terremoti che aumentano. E soprattutto molta incertezza sul futuro. Il nostro spettacolo vuole indurre una riflessione su tutto questo. Sul destino che si sta delineando per il nostro pianeta”.

Lo spettacolo vede impegnati undici danzatori. Tre guest: Rossella Canciello, Elisabetta Rosso (che già hanno lavorato con la Linke anche come assistenti) e Claudio Malangone. E poi 4 danzatori stabili di Borderlinedanza e 4 selezionatio da ASMED / Balletto di Sardegna: Samuele Arisci, Luigi Aruta, Adriana Cristiano, Antonio Formisano, Luca Massidda, Rachele Montis, Simona Perrella, Giada Ruoppo.

 

Share