Esce il nuovo singolo di Nino D’Angelo

Esce il nuovo singolo di Nino D’Angelo

E’ partita la diffusione in radio e su tutte le piattaforme e gli store digitali di ‘Voglio parlà sulo d’ammore’, il nuovo singolo di Nino D’Angelo (https://bfan.link/voglio-parla-sulo-d-ammore) che anticipa l’album di inediti in uscita il 15 ottobre.

Fuori oggi anche il videoclip, che vede la regia di Toni D’Angelo, girato all’interno dell’ex carcere minorile Filangieri di Napoli: “Non è stato facile scrivere di vita accanto alla paura di morire- afferma il cantautore – o di perdere improvvisamente una persona cara. Ma adesso sono qui con la speranza di dimenticare tutto questo. Un inno alla normalità che oggi è il desiderio più grande di ognuno di noi…. Il Covid – continua D’Angelo parlando del brano – ci ha cambiato la vita per sempre e ci ha fatto capire di quanto possiamo essere… provvisori. Si pensava che il post-lockdown ci avrebbe migliorato in termini umani, ma non so se andrà così veramente. È probabilmente il pezzo più politico dell’opera, credo che i governanti abbiano fatto parecchi errori negli ultimi anni”.

Nel brano “Voglio parlà sulo d’ammore” c’è volutamente un omaggio all’album ‘Terranera’ (con la citazione della canzone ‘Jesce sole’) che quest’anno compie 20 anni.

L’album “Il Poeta che non sa parlare” (Di.Elle.O) distribuito da Believe Music, si può già prenotare nei digital store di iTunes e Amazon: https://bfan.link/il-poeta-che-non-sa-parlare.

“Il Poeta che non sa parlare” è un progetto unico che include anche un libro omonimo (edito da Baldini+Castoldi) in uscita il 14 ottobre e una tournée.

 

Videoclip: https://www.youtube.com/watch?app=desktop&v=NeSaIh7OItc

 

 

VOGLIO PARLA’ SULO D’AMMORE

 

E’ cagnata ‘a vita, è cagnato ‘o tiempo, è cagnata ‘a musica/ Simme tutte quante,

persone fragile, carne inutile/ Ca nun ce ‘ncuntramme chiù e nun ce guardamme chiù/

Tenimme l’uocchie nterra/E nun ce parlamme chiù/E nun ‘o sapimme proprio chiù/

Si simme ‘a pace o guerra/

Voglio ‘na canzone d’ammore ca m’abbraccia/

Voglio ‘na canzone d’ammore/

Voglio parlà sulo d’ammore a chi me sente/

Voglio parlà sulo d’ammore

E’ cagnato ‘o munno, e’ cagnato ‘o viento e’ cagnata ‘a storia/ Simme tutte stanche ‘e

prumesse facile senza scrupoli/ Ormaie nun ce ‘a facimme chiù, nun ce sapimme vulè

bene chiù/ Tenimme ‘o core ‘nterra/ E nun ce credimme chiù e nun vulimme pregà chiù/

Simme ‘e muorte e ‘a guerra/ Voglio ‘na canzone d’ammore ca m’abbraccia/

Voglio ‘na canzone d’ammore/ Voglio parlà sulo d’ammore a chi me sente/

Voglio parlà sulo d’ammore/ Io nun ce ‘a faccio a senti’ chiù ‘a cumann’io, ‘a cumanne tu,

nun se po’ sentere, stutamme a voce ‘e sta tribù, cercammo a Dio n’ato Gesù ca ce fa

astregnere/ Voglio ‘na canzone d’ammore ca m’abbraccia/

Voglio ‘na canzone d’ammore/

Voglio parlà sulo d’ammore a chi me sente/ Voglio parlà sulo d’ammore

Io nun ce ‘a faccio a senti’ chiù ‘a cumann’io, ‘a cumanne tu, nun se po’ sentere,

stutamme a voce ‘e sta tribù, cercammo a Dio n’ato Gesù ca ce fa astregnere/

Voglio ‘na canzone d’ammore ca m’abbraccia/

Voglio ‘na canzone d’ammore/ Voglio parlà sulo d’ammore a chi me sente/

Voglio parlà sulo d’ammore

Share