Festa con campanellini

Festa con campanellini

La copertina del volume

La copertina del volume

E’ stata una bella festa quella organizzata dal Comune di Napoli per i primi quaranta anni dell’ Unicef Italia. Nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino, tra istituzioni, assessori, volontari, esperti, forze dell’ordine, alla presenza del sindaco Luigi De Magistris, è stato presentato il libro Mille voci per un coro (Graus editore), curato da Margherita Dini Ciacci, presidente dell’Unicef Campania e vice presidente nazionale. Accanto a lei, il presidente nazionale Giacomo Guerrera, che ha sottolineato i lavoro  del Comitato regionale campano e in particolare la passione e l’impegno profuso da “quella che da sempre chiamiamo Margherita Unicef”, per promuovere i diritti dell’infanzia. Ha evidenziato il dato positivo: la crescita sociale del Paese, i passi compiuti, il lavoro in favore di popolazioni disperate che approdano in Italia o che vivono nei paesi delle guerre. Il prossimo impegno vedrà unite le Anci d’Italia, Spagna e Grecia.

Il libro contiene gli interventi di docenti, esperti, presidenti e responsabili dei comitati regionali e provinciali dell’Unicef, giornalisti, filosofi. Tra i presenti il professore Armido Rubino, all’epoca responsabile della divisione di Pediatria del secondo Policlinico di Napoli, pioniere nel rapporto con il Comitato regionale campano, che ha cambiato la condizione della sanità nella regione.

E ancora l’avvocato Gerardo Marotta, presidente dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, anch’egli da sempre vicino alle politiche della Ong delle Nazione Unite, che con la verve di sempre ha coinvolto il pubblico nel suo appello a lavorare per la pace, sempre. Un saluto e un augurio è giunto dal viceprefetto Gabriella D’Orso, nominata da Margherita Dini Ciacci testimoniale in Campania per i bambini Rom per quanto ha fatto e fa concretamente per l’accoglienza e la tutela dei rifugiati.

Elsa Evangelista, direttore del Conservatorio San Pietro a Majella, ha illustrato l’accordo tra il Conservatorio di Napoli e l’Unicef con l’obiettivo comune di offrire maggiori possibilità ai bambini di tutto il mondo nel nome della musica. E come sottofondo musicale hanno suonato in sala i campanellini che hanno inaugurato in tutte le piazze d’Italia la Campagna internazionale “100% Vacciniamoli Tutti” per sostenere i programmi di  immunizzazione in otto Stati nei quali si concentra oltre un quarto della mortalità infantile nel mondo.

Auguri e applausi e un nuovo imput a lavorare con continuità a favore dell’infanzia e dell’adolescenza per non macchiarsi di “omissione di soccorso”, come ha detto il presidente Margherita Dini Ciacci.

Il compleanno si è concluso in serata al Conservatorio di Musica con il concerto “Sinfonie di Solidarietà” dell’Orchestra San Pietro a Majella, diretta dal maestro Francesco Vizioli. In programma musiche di Paisiello e Mozart. A lungo applauditi il bambino prodigio, Marco Stallone, al pianoforte, direttore e orchestra. E ancora ottima musica con il Trio Megaride, di recente formazione ma già apprezzato, composto da Angelo Cardone, cantante e chitarrista, Andrea Bonetti, pianista e fisarmonicista, Michele Di Paola, chitarrista.

 

 

Share