Gli spettatori diventano voyeurs

Gli spettatori diventano voyeurs

Nelle lussuose stanze del Royal Hotel di Caserta si trasferisce il format ideato da Mario Gelardi e Claudio Finelli, prodotto da Mutamenti/Teatro Civico 14 e Nuovo Teatro Sanità, sabato 2 ore 18:30 e ore 20, e domenica 3 marzo 2019 ore 17 e 18:30. Pochissimi spettatori, come intrusi, ogni sera varcano l’intimità dell’amore, ascoltando e spiando i personaggi.

Do noto disturb – Il teatro si fa in albergo porta il pubblico e gli attori nelle camere dell’hotel casertano per il quarto anno, con storie nuove e scritte per l’occasione.

In scena Roberto Solofria, Ilaria Delli Paoli, Antimo Navarra e Marina Cioppa, i testi sono a firma di Michele Brasilio, Marina Cioppa e Diego Maht. Tre episodi, della durata di circa venti minuti ciascuno, renderanno visibile quello che accade solo a porte chiuse.

Mario Gelardi racconta: «Con la creazione di Do not disturb, abbiamo pensato di condurre gli spettatori all’interno di camere private, trasformandoli, loro malgrado, in indiscreti ficcanaso che osservano tranche de vie, colte nel pieno del loro svolgimento. Il filo conduttore delle nuove stanze sarà rappresentato dai cinque sensi: gli spettatori sono coinvolti in un’esperienza originale, che va ben oltre l’abbattimento della quarta parete».

INFO E PRENOTAZIONI

Gli spettatori partiranno dalla hall sabato 02 marzo alle ore 18:30 e alle ore 20:00; domenica 03 marzo alle ore 17:00 e alle 18:30. Dato il numero di posti limitato è necessaria la prenotazione al

+39 0823.441399 info@teatrocivico14.it www.teatrocivico14.org

 

 

Share