I Dauni: arte a Vieste

I Dauni: arte a Vieste

Successo di pubblico e di critica per la IV edizione del Concorso internazionale d’Arte I Dauni 2019. Patrocinato dalla Regione Puglia, della Città di Vieste e dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, l’evento è promosso dall’associazione Nikephoros, con la curatela di Stefania Maggiulli Alfieri, sociologa dell’arte e critica, che spiega: “L’edizione 2019 di I Dauni, come ormai è conosciuta la manifestazione, ha presentato 14 Nazioni in quello che viene definito un contenitore, una piazza, un’Agorà, più che una mostra fine a se stessa”. Alla chiusura erano presenti quasi tutti gli artisti. Tre le giornate all’insegna dell’incontro e dello scambio. Il convegno, presso l’Hotel Falcone, si è articolato tra relazioni e contributi video. Presente anche, in veste di relatrice, la direttrice tecnica di Cobea Divolo, Isaura Barbieri, sponsor assieme ad Amatruda Carte di Amalfi, assieme a Elisa Comotti, Maria Carla Prevedello, Alessandra Poggi e Maria Sibilio. A concludere il convegno Carlo Negri, drammaturgo, scrittore, fotografo, artista a tutto tondo, che ha saputo con tagliente ironia parlare dei rapporti che ognuno sa instaurare. Negri è stato il vero mattatore della manifestazione, dimostrando non solo grande professionalità ma anche spiccate doti umane e relazionali. Come ormai da tradizione, la manifestazione non si è chiusa ma ha sancito una nuova apertura, un progress temporale che, concludendo un’esperienza, apre a quella successiva. “La performance che ha coinvolto tutti gli artisti presenti – continua la curatrice – ha sollecitato a parlare di quel sé che spesso fa fatica ad uscire, superando il momento di presentazione delle opere e puntando l’attenzione sull’autore. Il “rossofilo” continua a dipanarsi e ad avvolgere nuove realtà umane e progettuali”.

Nel corso della serata finale sono stati conferiti due importanti riconoscimenti, il Premio della Regione, consegnato dal vicepresidente della Regione Giandiego Gatta ad Arnaldo Miccoli, artista pugliese-americano, vissuto a New York per cinquant’ann, i dove ha raggiunto i massimi livelli di talento e notorietà, e il premio città di Vieste consegnato dalla vicesindaco di Vieste Rossella Falcone ad Oronzo Mastro, altro grande Maestro del contemporaneo, artista pugliese attivo da quarant’anni a Novara, dove opera e insegna.

 

 

Share