Il ritmo della vita

Una scena

Una scena

Il destino, la sua esistenza, i dubbi che scatena. E’ il tema dello spettacolo Sporte ‘e nummere e caurare ‘e stelle, opera prima di Roberta Frascati, che lo interpreta con Eliana Manvati, dirette da Angelo Serio, in scena al Nouveau Théâtre de Poche di Napoli dal 6 al 9 marzo. “La pièce – dichiara l’autrice – è una sorta di esercizio dell’immaginazione volto a fermare sulla carta riflessioni su un qualcosa di molto comune, ovvero quella che nel testo definisco ‘a sciorta, e che per tutti sono il fato e il destino. E’ partendo da questo, dal divertimento che mi procurava il ragionare intorno a questo concetto che nasce il testo vero e proprio. La scelta della lingua napoletana non è casuale: la sua capacità evocativa, la potenza con la quale è in grado di rimandare allo spettatore/lettore immagini assolutamente chiare e inequivocabili, sono le motivazioni che mi hanno spinta al suo utilizzo. Non secondaria la necessità di raccontare temi non comuni, seppure legati all’uomo da sempre, in maniera leggera, semplice, accessibile a tutti, ma non per questo privati del loro spessore”.

Nella messa in scena – spiega il regista, che torna al teatro dopo vari corti e documentari cinematografici – ho cercato di seguire la  duplice natura delle cose, sia per ciò che concerne le scene e i costumi, sia per quanto riguarda la musica e le luci. La necessità dell’alternanza continua delle forme, in un continuo pieno e vuoto, fisico e mentale è dettato dall’esigenza di tenere sempre presenti le basi dell’esistenza stessa, in quella fondamentale presenza ritmica che consente l’Essere e il non Essere”.

Share