Il Teatro Cilea raddoppia

Il Teatro Cilea raddoppia

Con l’abbonamento Quadrifoglio il Teatro Cilea di Napoli raddoppia le proposte della Stagione 2019/2020 che punta sul divertimento, sulla musica e sulla comicità. L’intento del cartellone è quello di avvicinare sempre più giovani a teatro, offrendo loro un ventaglio di proposte e di noti artisti: Paolo Caiazzo con Federico Salvatore, Simone Schettino, Peppe Iodice e Valentina Stella. Al solito, brillante presentatore della serata, arricchita dagli show degli artisti in cartellone, è stato Francesco Mastandrea, che ha fatto da “spalla” al vulcanico e incontenibile Peppe Iodice. Altrettanto divertenti le presentazioni degli altri artisti sul palco: dal 24 gennaio risate a volontà con Paolo Caiazzo e Federico Salvatore, insieme nello spettacolo “Quelle pizze diventano 2. Azz e Caiazz 2 caffè senza tazz”. Un viaggio tra cavalli di battaglia e inediti dei due artisti per una bella serata di teatro canzone. Dal 21 febbraio sarà la volta di un altro big della comicità, Simone Schettino, con il suo spettacolo “Se tocco il fondo… sfondo”, scritto con Vincenzo Coppola, regia di Enzo Liguori, le musiche di Antonio Annona. Lo showman sarà affiancato in scena da tre attori e due ballerine, per parlare del mondo della televisione, con le battute esilaranti di Schettino. Dal 6 marzo Valentina Stella “in concerto”, per ascoltare le più belle canzoni dell’artista, accompagnata da valenti musicisti capitanati dal talentuoso pianista e compositore Lino Pariota. Dal 17 aprile in scena il terribile Peppe Iodice nel suo “Jody Beach Party”, risposta la party estivo di Jovanotti… Lo spettacolo è scritto a quattro mani con Lello Marangio, per la regia di Francesco Mastandrea. Il tutto condito dalla musica di Decibel Bellini e dei Los Locos, con gli amici di Iodice ad attendere il pubblico in spiaggia, o meglio, a teatro. I numeri delle precedenti Stagioni hanno premiato il teatro Cilea, forte della variegata proposta di divertimento e, insieme, della formazione degli artisti di domani a cura della Cilea Academy, Accademia delle arti performative, diretta da Lello Arena.

Share