Invito a corte con musica

Invito a corte con musica

Al Palazzo Reale di Napoli approda la prima edizione di “Invito a corte”, la rassegna di danza, concerti e conversazioni a cura del lirico partenopeo, protagonista degli eventi nelle Sale della Biblioteca, nel Cortile, sulla Terrazza e in tutti gli spazi più belli della Domus.

Il Festival, che si snoda dal 23 settembre all’11 ottobre 2020, nasce grazie alla sinergia tra il Lirico, la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio, il Polo Museale per la Campania, Palazzo Reale e la Biblioteca Nazionale di Napoli “Vittorio Emanuele III”, con il supporto della Regione Campania. Il pubblico potrà godere di appuntamenti d’arte e cultura in suggestivi luoghi storici.

Tredici gli eventi in cartellone, che coinvolgono in diverse formazioni gli artisti dell’Orchestra, del Coro e del Balletto del Teatro di San Carlo.

Taglio del nastro, mercoledì 23 settembre (alle ore 20), nel Cortile delle Carrozze di Palazzo Reale con “Jazzphony Orchestra”, ensemble composta da professori d’orchestra del Massimo che rileggono in chiave jazz alcuni dei temi più significativi della tradizione operistica italiana. Le musiche originali sono composte e arrangiate da Pasquale Bardaro.

Secondo appuntamento, venerdì 25 e sabato 26 settembre (alle ore 20), nel Cortile delle Carrozze, con “Celebri Cori d’Opera dell’Ottocento”: il Coro del Teatro di San Carlo, diretto da Gea Garatti Ansini, accompagnato al pianoforte da Vincenzo Caruso, eseguirà i più famosi cori del repertorio lirico composti da Verdi, Bellini, Donizetti, Mascagni, Leoncavallo, Bizet, Offenbach.

Sabato 3 ottobre (alle ore 18.30 e alle ore 20), nella Sala Rari della Biblioteca Nazionale, doppio appuntamento con “Dalla Villanella alla Canzone Napoletana Classica”: i classici della canzone napoletana sono interpretati dal Coro del Teatro di San Carlo con Vincenzo Caruso a un pianoforte speciale: è un Ronisch con lampada ad olio appartenuto a Vincenzo D’Annibale (1894-1950), pianista, compositore e direttore d’orchestra famoso per aver scritto la canzone ’O paese d’’o sole”, composta sui versi di Libero Bovio.

Due concerti si terranno all’alba e all’imbrunire di domenica 4 ottobre, sulla Terrazza della Biblioteca Nazionale: alle ore 06 in scena “Le otto stagioni”, concerto su musiche di Antonio Vivaldi e Astor Piazzolla, tripudio di musica barocca e tango; alle ore 18.30, il Coro del Teatro di San Carlo interpreta “Dalla Villanella alla Canzone Napoletana Classica”.

Gran finale, nella Sala del Niccolini, sabato 10 e domenica 11 ottobre (alle ore 19) con il Balletto del Lirico che interpreterà “Sonata”, coreografia di Francesco Annarumma.

Dal 5 all’8 ottobre si potrà assistere, sulla Terrazza del Giardino Romantico del Teatro di San Carlo (alle 18) alle “Conversazioni in Terrazza. Incontri al femminile con esecuzioni musicali”. Intervengono Angela Tecce, Gabriella Ferrari Bravo, Marisa Albanese e Mariella Pandolfi.

Appuntamenti imperdibili anche grazie al costo dei biglietti contenuto (dai 10 ai 20 euro).

 

 

 

Share