La Porcaro in una veste insolita

La Porcaro in una veste insolita

Rosalia Porcaro ripropone al Teatro Sannazaro di Napoli, da venerdì 26 alle ore 21 fino a domenica 28 alle 18, Core ’ngrato che ha scritto con Corrado Ardone per la regia di Carlos Branca. Core ’ngrato è uno spettacolo comico e intimo, che racconta un amore grande ma complesso fra madre e figlia.

Alcune filosofie orientali sostengono che il cuore sia situato nella mente, avere il cuore al posto della mente significa guardare con gli occhi del cuore; quando una mente dimentica e non ha più ricordi, come la protagonista della pièce, che si ammala di alzheimer, potrebbe anche dimenticare l’amore che ha ricevuto, diventando “un cuore ingrato”. Ma cuore ingrato è anche da attribuire alla figlia, che impreparata a vivere la drammatica e sconvolgente malattia della madre, cerca di distaccarsene per evitare la sofferenza.

In questo spettacolo Rosalia Porcaro interpreta tutti i personaggi femminili, e pur se il suo pubblico la conosce più come attrice comica, in questa opera avrà di certo una veste più completa.

“Se parliamo di cuore, di sentimenti, d’amore, di vita, come sarebbe possibile fare una divisione fra comico e drammatico? Entrambi convivono dentro e fuori di noi, come in uno specchio. Il teatro è un viaggio semplice e misterioso, come la vita, la malattia e la morte. Un segreto fragile e potente”.

Con la Porcaro in scena ci sarà Rossella Amato. La direzione musicale è di Luca Urciuolo che suona anche la fisarmonica, al violino Alfredo Pumilia, al contrabbasso Luigi Pelosi.

Share