#laculturanonsiferma a Reggio Emilia

#laculturanonsiferma a Reggio Emilia

“UNO, NESSUNO E CENTOMILA” DI LUIGI PIRANDELLO                                                                                                                                                       SUL WEB CON LA COMPAGNIA PERMANENTE DI ERT FONDAZIONE

 

#laculturanonsiferma per gli attori della Compagnia permanente di ERT Fondazione di Reggio Emilia, che dal 21 al 24 e dal 26 al 29 aprile 2020, alle ore 18.30, presentano on air 8 puntate della lettura integrale di Uno, nessuno e centomila di Luigi Pirandello, il romanzo più noto del premio Nobel per la Letteratura nel 1934 . Una delle iniziative realizzate in questo periodo di isolamento dovuto all’emergenza da Covid-19.

Pubblicato a puntate sulla “Fiera Letteraria” e poi in volume nel 1926, Uno, nessuno e centomila è quasi una summa del pensiero di Luigi Pirandello, tra gli scrittori italiani più importanti e celebri della modernità. Un piccolo particolare, un difetto fisico del naso che denuncia un’asimmetria, fa vacillare le fondamenta profonde dell’animo del protagonista, Vitangelo Moscarda, e lo porta a radicali cambiamenti nello stile di vita, in una progressiva deriva dell’io che lo estrania completamente da ogni convenzionale rapporto con l’altro. Gengè entra in una spirale di pensiero che lo distaccherà progressivamente dalla propria identità, frammentata in centomila schegge ormai irriconoscibili.

Otto libri per otto diverse voci: – spiega la compagnia – in questo capolavoro affiorano, magistralmente disseminati in un puzzle, gli indizi dell’intera poetica di Pirandello. Dalla riflessione sull’umorismo che svela il dramma umano nascosto dietro a ogni situazione comica al paradosso gnoseologico che annulla l’efficacia del pensiero razionale; dalla maschera sociale all’implosione dell’io, il tutto in uno stile sorprendentemente anarchico e frammentato, ritmico, frenetico, che mantiene il suo fascino decadente”.

IL CALENDARIO

LIBRO PRIMO letto da Jacopo Trebbi

LIBRO SECONDO letto da Maria Vittoria Scarlattei

LIBRO TERZO letto da Paolo Minnielli

LIBRO QUARTO letto da Diana Manea

LIBRO QUINTO letto da Michele Lisi

LIBRO SESTO letto da Simone Francia

LIBRO SETTIMO letto da Michele Dell’Utri

LIBRO OTTAVO letto da Daniele Cavone Felicioni

INFO

Gli appuntamenti andranno in onda su Lepida Tv (Canale 118 del digitale terrestre) e canale YouTube LepidaTV OnAir (https://www.youtube.com/user/lepidatv), sul portale EmiliaRomagnaCreativa (www.emiliaromagnacreativa.it) e su Facebook Cultura Emilia Romagna, e sul 5118 di Sky.

La lettura sarà inoltre disponibile sul sito web di ERT Fondazione nella pagina ERTonAIR (http://emiliaromagnateatro.com/ert-on-air/), che raccoglie tutte le

 

«Che fai?», mia moglie mi domandò, vedendomi insolitamente indugiare davanti allo specchio.

«Niente», le risposi, «mi guardo qua, dentro il naso, in questa narice. Premendo, avverto un certo dolorino». Mia moglie sorrise e disse: «Credevo ti guardassi da che parte ti pende». Mi voltai come un cane a cui qualcuno avesse pestato la coda: «Mi pende? A me? Il naso?». E mia moglie, placidamente: «Ma sì, caro. Guardatelo bene: ti pende verso destra».

 

Share