L’equivoco giunge da Facebook

Non mi dire te l’ho detto di Paolo Caiazzo torna sulle scene. Nata nel 1994 viene oggi rappresentata in una versione aggiornata al teatro Acacia di Napoli. Esilarante ed attuale, viaggia su ritmi vertiginosi e tenta di fondere lo stile di una commedia inglese moderna con i sapori di quella veracemente napoletana.


Paolo Caiazzo

La storia vede due amici ingarbugliarsi tra tradimenti ed equivoci. Due caratteri diametralmente opposti. Il primo, interpretato da Pietro Pignatelli, è un serio dottore impegnato a collezionare storie extraconiugali. L’altro (Paolo Caiazzo) è un programmatore informatico introverso e poco esperto di donne.

Attraverso Facebook a aggancia una misteriosa donna. Ottiene un appuntamento al buio e l’amico decide di prestargli la casa ma entrambi sono ignari del fatto che la donna del mistero (Maria Mazza), è la moglie del padrone di casa. A complicare la situazione c’è il fatto che la coppia sta per adottare un bimbo di colore e quindi in casa si alternano le visite di un assistente sociale Rosaria Russo) ed un eclettico ispettore dell’ufficio immigrazioni (Francesco Mastandrea). Ciliegina sulla torta l’ingresso di un amante del dottore (Ada de Rosa). La situazione inevitabilmente precipita in un finale a sorpresa.

Share