L’essenza dell’umanità

La Compagnia Quinta Parete di Reggio Emilia, per la stagione teatrale 2010-2011, presenta una rassegna completa delle sue produzioni, vecchie e nuove, nello Spazio Factory (Via Tiarini 7), sua sede operativa. Un ambiente creativo e stimolante in cui allo spettacolo si affianca la degustazione di vini delle Cantine Riunite di Correggio.

Il primo appuntamento è per venerdì 11 e sabato 12 marzo (21:00 e 22:30, doppia replica) con Pezzi di te – titolo provvisorio (con Marianna Esposito, regia di Fadia Bassmaji), performance itinerante che segna per la Compagnia Quinta Parete l’apertura ai linguaggi contemporanei e alla contaminazione del teatro sensoriale unito al teatro danza.

Pezzi di te – titolo provvisorio è una mostra danzata con l’esposizione di fotografie in cui ogni sera si abbassano le luci, l’aria dà spazio alla musica e lo spettatore si lascia guidare dall’attrice in un percorso di percezione, di costruzione, di distruzione e ri-costruzione.

La performance propone un viaggio di 45 minuti attraverso se stessi, – spiega Fadia Bassmaji – alla ricerca della propria autenticità, della propria essenza per scoprire, distruggere ed infine accettare quel sistema di credenze che la nostra cultura racchiude e che ci guida nella nostra esistenza”.

Il pensiero portante della mostra-performance è che l’uomo è colui che alzandosi in piedi e prendendo la parola può cambiare il meccanismo che lo circonda, che lo include e del quale è parte. “L’essenza interna di ognuno di noi – conclude la regista – è il mezzo e lo strumento per determinarsi e determinare. Il dolore e la disperazione di perdersi e non trovarsi è il combustibile per continuare la ricerca. Il ricostruire se stessi con le proprie forze prendendo dagli altri ciò che di buono hanno da offrire, è la speranza per continuare a vivere”.

Lo spettacolo è concepito per un pubblico di venticinque persone alla volta in un allestimento che vedrà lo spazio Factory trasformato. (Si consiglia la prenotazione al numero 3491470750).

 

Share