A lezione di leggerezza

Giorgio Albertazzi

Arrivano a Napoli le Lezioni americane di Italo Calvino. Lo spettacolo, in programma al teatro Bellini dal 24 febbraio, vede in scena Giorgio Albertazzi con Roberta Baronia, diretti da Orlando Forioso. Delle cinque conferenze, si concentra sul tema della prima: la Leggerezza, “valore assoluto della vita e non certo superficialità”, dice l’attore.

Il regista pone sulla scena una giovane allieva del conferenziere e il suo occhio-telecamera che lo insegue. Il tutto accompagnato dalla musica del violoncello di Rossella Zampiron.

Oltre a Calvino, nello spettacolo risuonano echi di Dante, Cavalcanti, Shake-speare, Lucrezio, Ovidio, Borges, Kafka, Cirano, Leopardi, autori da sempre cari a Giorgio Albertazzi, che non se ne distacca neanche in questo caso. Tra quadri , carte, libri e appunti, scorrono su un grande schermo scene di vecchi film di cui Albertazzi è stato protagonista. Affabulazione, citazioni e tanta bravura per uno dei più grandi rappresentanti del teatro italiano.

Vincitore del Premio Il Globo, come Carmelo Bene, l’attore dedicherà un ricordo all’attore  scomparso, sabato 28 febbraio alla galleria Blu di Prussia di Napoli, alle ore 11,30.

Un evento organizzato e promosso da Imma Pempinello. “Una bella occasione per ricordare un amico e un sommo artista”.

Share