Natale irpino tra arte e gusto

Natale irpino tra arte e gusto

Due artisti firmano il Natale a San Martino Valle Caudina: Sergio Fermariello e Giancarlo Neri. L’inaugurazione delle loro opere aprirà il programma delle manifestazioni che si svolgeranno dall’8 dicembre 2018 al 6 gennaio 2019 nel comune irpino. Illumina la notte è giunta all’undicesima edizione e punta sulla valorizzazione della cultura e delle tradizioni locali.

“Abbiamo voluto accostare l’arte contemporanea, – dichiara il sindaco Pasquale Pisano – con la personale e l’installazione di Sergio Fermariello e con le installazioni “Luninaria” di Giancarlo Neri, al Palio dei Catuozzi e alle cantine del gusto che caratterizzano fortemente la nostra filiera enogastronomica e quella tradizionale artistica del nostro paese. Un programma che spazia in più ambiti per andare incontro alle esigenze di tutti gli abitanti e dei turisti che durante il Natale scelgono di venire da noi”.

L’opera di Fermariello

L’inaugurazione, sabato 8 dicembre con il convegno “Turismo nelle aree interne, nuove possibilità di sviluppo connesse all’istituzione del Distretto Turistico Partenio” (aula consiliare ore 17.00), a seguire in piazza Europa sarà svelata l’istallazione “Guerrieri 2018” di Sergio Fermariello alla presenza di Andrea Villani, direttore del museo Madre. “Il lavoro pensato per questa piazza – spiega l’artista – è un cono d’acciaio, alto 4 metri e 30, con un treno di guerrieri tagliati laser, rutilanti e in piena coazione a ripetere”.

Il programma prosegue presso il Villino del Balzo con l’inaugurazione della mostra personale dello stesso artista, poi, la giornata continua nel centro storico con l’Accensione delle istallazioni luminose “Luninaria” di Giancarlo Neri. “In queste due mie opere – dichiara l’autore – gli elementi sono lune, che ricorrono spesso nel mio lavoro. La prima rappresenta 16 lune piene, situate sui tetti del corso in modo che mentre si passeggia per il corso. La seconda è formata da sfere poggiate sul suolo e la particolarità di questa istallazione è che per la prima volta le sfere saranno sospese a 5 metri di altezza e per un numero complessivo di 3000”.

“Luninaria” di Giancarlo Neri

Di seguito, l’apertura del presepe diffuso, Il Presepe nel Presepe, un grande allestimento a misura d’uomo al cui interno saranno realizzate scene di vita quotidiana e contadina. Saranno aperte le “Cantine del gusto”, in cui alcuni espositori presenteranno piatti tipici della zona.

Si passeggerà tra i Mercatini di Natale animati da artisti di strada.

Nei giorni successivi, visite guidate, concerti e degustazioni. Domenica 6 gennaio 2019, chiusura dell’evento con la grande calza della Befana.

Ingresso libero.

 

Info su www.illuminalanotte.com

 

 

Share