Palapartenope in danza

Palapartenope in danza

Danzatori in scena

Per celebrare la Giornata Mondiale della Danza, gruppi, scuole e compagnie che lavorano per quest’antica arte si mobilitano ovunque. L’occasione è l’anniversario della nascita di Jean George Noverre (29 aprile 1727), che fu riformatore della danza e creatore del balletto moderno. A Napoli, l’Associazione regionale Campania Arte Danza ha organizzato una festa al teatro Palapartenope. Domani, 25 aprile, dalle 9,30, danzatori e danzatrici si esibiranno sul palcoscenico fino a sera. “Sono quattrocento i partecipanti di quest’anno – chiarisce Annamaria Di Maio presidente del gruppo promotore – tra giovanissimi, allievi di livello intermedio e avanzato, qualche professionista agli inizi della carriera, che hanno aderito alla seconda edizione della nostra manifestazione”.

Centro Ariota danza di Sergio Ariota, Centro danza di Maria Teresa Spena, Non Solo Danza di Rossana Esposito, Moving dance di Nicoletta Munno, Scuola di danza “Patty Schisa”, Spazio Danza di Annalisa Cernese, DanzArte di Liliana Belz, Elite della danza di Caterina Lupoli, Studio danza di Melina Serpico, Arabesque di Annamaria Di Maio, La Danse di Gabriella Cerasuolo, Centro Giselle di Ada Mancini, Scuola di danza Opera di Cinzia Russo, Danzart di Alessandra Grieco sono le associazioni campane, che offriranno anche lezioni gratuite di diversi stili: classico, passo a due, contemporaneo, modern, gioco-danza, flamenco, hip hip, ai giovani danzatori del futuro, dibattiti e discussioni con i docenti.

La danza è un’arte amata e diffusa nella nostra regione e Napoli è fucina di molti talenti affermatisi all’estero. L’iniziativa, che si affianca alle altre numerose che si svolgono in questo periodo, le vuole restituire il ruolo primario che le spetta.

Al Palapartenope interverranno Paola Iorio, già direttrice della scuola di ballo del teatro dell’Opera Pablo Moret, Susanna Sastro, Sonia Villani, Caterina Lunati, Massimo Leanti, Fritz, Tiziana Corciuolo. Aprirà i lavori il messaggio augurale del Sidi L’arbitro Cherkaoui, letto da Michele Casella; chiuderanno la Giornata le premiazioni e l’assegnazione di borse di studio per sostenere i numerosi ragazzi e ragazze che desiderano dedicarsi all’arte della danza.

Share