Ridotto, stagione 2015/2016

Ridotto, stagione 2015/2016

Una scena di "Quell'ultima parata"

Una scena di “Quell’ultima parata”

Dieci spettacoli, nuova drammaturgia e riadattamenti, compagnie giovani, la rassegna dedicata alla letteratura, visione sceniche “al femminile”: è questa la proposta del Ridotto dello Stabile partenopeo per la stagione 2015/2016. Il tema dell’eroismo caratterizza la programmazione: due sportivi e una donna, Eleonora Pimentel, per un programma che prevede: Quell’ultima parata, scritto e diretto da Fabrizio Bancale, in scena dall’1 al 6 dicembre (storia del sogno rincorso dal piccolo Mario Seghesio, detto Ghehe, di riuscire un giorno a vestire la maglia della sua squadra del cuore, l’Andrea Doria); The open game, dal 14 al 20 dicembre, liberamente ispirato a Open, il romanzo autobiografico del 2009 del tennista André Agassi, con la regia di Felice Panico; Lostland, spettacolo musicale di e con Mauro Gioia su testo di Antonio Pascale, in scena dal 6 al 10 gennaio 2016; sempre a gennaio, dal 19 al 24, La reggente, novità di Fortunato Calvino per la regia di Stefano Incerti, realizzato dallo Stabile in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti; Italia-Svezia 2-2, diretto da Wanda Monaco su testi di Magdalena Barile, Sara Sole Notarbartolo, Katarina Carlshamre, Mia Törnqvist: due autrici italiane e due svedesi per quattro sguardi su cittadini europei di oggi tra nativi e immigrati, in scena dal 2 al 7 febbraio; dal 26 aprile al 1 maggio Il giorno della laurea, scritto e diretto da Giovanni Meola, con Cristiana Dell’Anna e Enrico Ottaviano (“uno spaccato cinico e divertente sulla generazione dei nostri genitori”); La signorina Else, da Arthur Schnitzler, per la traduzione di Enrico Groppali e la regia di Alberto Oliva, in scena dal 10 al 15 maggio.

Come scrittore, Luca De Fusco, ideatore della rassegna, per la terza edizione ha scelto Enzo Striano. Dal celebre romanzo Il resto di niente, tre giovani registe metteranno in scena lavori separati su drammaturgia di Maurizio Braucci: Inizio di Donna Lionora (interpretato da Floriana Cangiano, diretta da Sara Sole Notarbartolo in scena dal 18 al 28 febbraio), Sviluppo di Donna Lionora (con Teresa Saponangelo, diretta da Alessandra Felli dal 10 al 20 marzo), Fine di Donna Lionora (con Teresa Saponangelo, diretta da Alessandra Cutolo dal 7 al 17 aprile).

Share