Sognando una vita diversa

Sognando una vita diversa

Una scena

Una scena

Ritorna al Teatro Elicantropo di Napoli Rosario Palazzolo, l’artista siciliano sempre accolto con entusiasmo dalla sala partenopea. I suoi testi crudi, provocatori, sempre calati nella terra d’origine, toccano tematiche attuali, che colpiscono proprio per la loro verità. Questa volta, dal 9 al 12 aprile, l’attore, autore e regista palermitano presenta Letizia forever, uno spettacolo dedicato al femminicidio.

In scena, fisicamente, Salvatore Nocera, mentre in voce recitano Giada Biondo, Floriana Cane, Chiara Italiano, Rosario Palazzolo, Chiara Pulizzotto, Giorgio Salamone.

Letizia forever racconta la storia di una sottoproletaria analfabeta siciliana, che spera di fuggire, diciassettenne, a un destino d’infelicità, con la classica “fuiùta”. Con il ragazzo, che poi sposerà già incinta, fuggono a Milano, dove lui diventa autista di autobus. Lei sforna due figli, vivendo in un casermone all’Ortica e serbando un destino d’infelicità, che resta in agguato fino al finale rivelatore.

“La protagonista – scrive il regista in una nota – è una donna sgrammaticata, esilarante, poetica, semplice e complicatissima, dal linguaggio dirompente, assolutamente personale, intriso di neologismi, solecismi, e non sense semiotici, che diventano caricaturali non appena prendono di mira l’instabile certezza dei luoghi comuni. È una donna che racconta la propria esistenza, fatta di soprusi, ignoranza e rocambolesche peregrinazioni emotive. Ed è anche una musica, Letizia forever, quella dei “fabulosi anni ‘80”: una musica che entra in collisione con la storia, o la sollecita, o la sorprende”.

Share