Teatro e musica all’Arena Flegrea

Teatro e musica all’Arena Flegrea

L’Arena Flegrea riparte dall’11 luglio 2020 con “Dove eravamo rimasti #ripartiamoinsieme”, rassegna musicale e teatrale. “L’Arena Flegrea – dice il patron, l’imprenditore Pino Oliva con la società ‘Che spettacolo’ – è l’unico spazio in città che con 6.600 posti disponibili può assicurare nel rispetto delle restrizioni una capienza di oltre 2700 spettatori per evento. Per i napoletani e non, desiderosi di tornare a teatro, propongo una kermesse in grande stile animata, da noti personaggi”.

Massimiliano Gallo, Peppe Iodice, Sal Da Vinci, Maurizio Battista, Biagio Izzo, Andrea Sannino e Simone Schettino saliranno sul palco con le loro nuove proposte. “Tutto ciò – continua Oliva – perchè mi piacciono le sfide e voglio provarci. Mi piace questo lavoro, innanzitutto, inoltre, confido in una veloce ripresa. Un’iniziativa, la mia, nata dalla volontà di regalare, dopo tanto sofferto isolamento, qualche ora di spensieratezza al pubblico e di stare vicino alle maestranze del mondo dello spettacolo così colpite dallo stop per la pandemia, E’ a loro infatti che intento devolvere il 20 per cento degli utili sperando che presto si possa riprendere a lavorare tutti insieme”.

Per la rassegna all’aperto all’Arena Flegrea tutto è pronto nel nome dei più significativi protagonisti dell’arte della canzone, della risata e della commedia.

Si partirà l’11 luglio con Massimiliano Gallo e il suo spettacolo “Resilienza 2.0” e si continuerà il 17 luglio con Peppe Iodice con “Sblockdaun”. Il 24 e 25 luglio, sarà la volta di Sal Da Vinci “Live” con la partecipazione di Fatima Trotta e il 31 luglio il turno di Maurizio Battista con “Ma non doveva andare tutto bene?”.

A seguire, l’8 e 9 agosto arriverà Biagio Izzo con “Un italiano di Napoli”, il 4 settembre Andrea Sannino con il concerto “E’ Gioia Live” e infine il 12 settembre, Simone Schettino con “Il meglio di…”.

L’abbonamento a 7 spettacoli, costa 150 euro, per la cavea bassa, 135 euro per la cavea alta e 110 euro per la panoramica.

 

 

Share