Teatro Nuovo, stagione 2019/2020

Teatro Nuovo, stagione 2019/2020

Ha come filo conduttore “la cura” la stagione 2019/2010 del Nuovo Teatro Nuovo di Napoli. Nove spettacoli in abbonamento, cinque in opzione, un prologo, lo spettacolo di Natale e la sezione Storie e Memorie, doppio focus sulla danza contemporanea con le rassegne Monday Dance 2019, Quelli che la Danza 2020, un nuovo appuntamento con La Poetica del Tango, la terza edizione della rassegna Stand Up Comedy, la quarta di Il Nuovo suona giovane e la rassegna dedicata alle scuole superiori La Rete dell’Immaginario, la sinergia con Sala Assoli.

Novità, ritorni di artisti e di titoli rappresentati in altri teatri per un programma che ha cuore spettatori e artisti. “La Cura – sottolineano Francesco Somma e Alfredo Balsamo, presidente e direttore del Teatro Pubblico Campano, che gestisce lo spazio ai Quartieri Spagnoli – non è solo uno slogan singolare per catturare l’attenzione dello spettatore, ma intende essere l’invito, fruitori e propositori assieme, a tutte le azioni a essa sottese, verso la forza suggestiva ed evocatrice del teatro. All’insegna di tale convincimento è quello che, anche quest’anno, come per gli anni passati, faremo con rinnovata e maggiore intensità, per ripagare la fiducia accordataci dal nostro pubblico”.

Saliranno sul palcoscenico del Teatro Nuovo, Renato Carpentieri, Andrea Renzi, Tony Laudadio, Marco Baliani, Giuseppe Battiston, Marco Paolini, Isa Danieli, Gabriele Lavia, Carlo Cecchi, Mimmo Borrelli, Enzo Vetrano, Stefano Randisi, Patrizio Oliva, Lorenzo Gleijeses, Ginestra Paladino, Teresa Saponangelo, daranno voce e anima alle storie sul palcoscenico partenopeo. Palcoscenico che ospiterà spettacoli e riletture rmati da importanti registi, in alcuni casi anche interpreti in scena, del panorama nazionale e internazionale come Francesco Saponaro, Carlo Cecchi, Enzo Vetrano e Stefano Randisi, Eugenio Barba, Julia Varley, Fabio Rocco Oliva, Pino Carbone, Laura Angiulli, Gabriele Lavia, Michele De Vita Conti, Antonio Zavatteri, Mimmo Borrelli, Maria Maglietta, che porteranno in scena testi di autori che vanno, fra gli altri, da Sàndor Màrai a Sam Holcroft, da Jacques Prévert a Shakespeare, da Eduardo De Filippo a Mimmo Borrelli, da Francesco Niccolini a Marco Baliani.

La stagione teatrale prenderà il via, giovedì 10 ottobre 2019, con il prologo affidato al regista Pino Carbone, che porterà in scena Assedio riscrittura da Cyrano de Bergerac di Rostand e materiali raccolti sull’assedio di Sarajevo.

 

Share