Tra fantasmi e gioielli

Tra fantasmi e gioielli

Le sue particolari “guide” hanno convinto anche gli scettici, attraverso racconti storici, aneddoti, ma soprattutto, con la sua bella e scorrevole prosa, dell’esistenza dei fantasmi: Anna Maria Ghedina ha scelto l’elegante spazio della gioielleria Barra in via Bisignano a Napoli per presentare il suo nuovo libro “Guida ai Fantasmi d’Italia – Dove cercarli e trovarli”, edito da Odoya, e lanciare la creazione del suo “fantagioiello”.

La giornalista e scrittrice, direttore di “Lo Strillo”, ha fatto indossare a celebri testimonial, come l’attrice Eleonora Brown, il suo gioiello “fantasmatico”, realizzato in collaborazione con Anna e Barbara Barra.

Dopo il successo editoriale e le numerose ristampe di “Guida ai Fantasmi di Napoli e dintorni”, “Fantasmi a Napoli”, “Il ritorno del Principe di Sansevero”, “Dizionario dei Fantasmi dalla A alla Z”, “L’Impiccata della Vicaria”, Anna Maria Ghedina continua a occuparsi di fantasmi nel suo ultimo affascinante libro.

Come sempre la scrittrice si è documentata accuratamente per raccontare episodi realmente accaduti, leggende e storie fantastiche legate al mondo dell’occulto. Nel nuovo volume parla delle città più “infestate”, come “una Roma antica, segreta e misteriosa, dalle mille presenze che occhio umano non vede, che camminano al nostro fianco e, improvvisamente, si palesano”, come Torino, Milano, Napoli e Firenze. Dal Castello di Miramare (Trieste) fino a quello Normanno di Catanzaro, dal cimitero delle Fontanelle (Napoli) a Torino, città magica per eccellenza, i fantasmi e le altre presenze costituiscono un vero e proprio mondo parallelo, che nulla ha da invidiare alla fama di altre nazioni, come, in particolare, l’Inghilterra.

I fantasmi protagonisti del libro ci raccontano ancora oggi, con la loro presenza, storie d’amore, di guerra e di sangue: femminicidi ante litteram, tradimenti, vendette, intrighi di palazzo, congiure, omicidi. Un libro che si legge tutto d’un fiato, in attesa di scoprire i fantasmi d’Europa, prossima opera che vedrà presto la pubblicazione a cura dell’autrice.

Brillante moderatore della presentazione il giornalista Antonio D’Addio che ha introdotto Anna e Barbara Barra, Anna Maria Ghedina che ha affascinato con i suoi racconti, Eleonora Brown, la ragazzina del celebre film “La Ciociara”, presto nuovamente sul grande schermo, Lucia Cassini. Un ricco parterre ha salutato con un brindisi le storie narrate con competenza e passione dalla scrittrice che ha così lanciato anche una vera e propria linea “fantasmifera” portafortuna.

 

Share