Turismo accessibile: un’idea vincente

Turismo accessibile: un’idea vincente

B&B LIKE YOUR HOME, QUANDO IL TURISMO MIGLIORA LA QUALITA’ DELLA VITA

 

Un momento della conferenza

Un momento della conferenza

Presentato a Palazzo San Giacomo un progetto rivoluzionario, il primo in Italia, B&B Like your Home per promuovere l’autoimpiego delle persone con disabilità o con esigenze speciali nel settore turistico. “Nel mondo sono oltre 900 milioni le persone che richiedono un turismo accessibile”, Cetty Ummarino, esperta in formazione e marketing turistico, già referente dell’Agenzia di turismo accessibile Mobility Travel.

“B&B Like your home” venne presentato con la fondazione “Con il Sud. Progetti speciali e innovativi” e sviluppato con Carmen Guarino, presidente della Fondazione onlus CasAmica di Salerno. Su oltre ottocento progetti presentati B&B like your home si collocò al quarto posto tra quelli selezionati e finanziabili. Purtroppo, terminati i finanziamenti, il progetto dovette essere riproposto al Ministero. Finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale, attraverso il Piano Azione Coesione “Giovani no profit”, ha quale ente capofila la Fondazione Onlus CasAmica in collaborazione con Rete Solidale, network di cooperative che operano in ambito sociale.

Con B&B si offre un’effettiva possibilità di occupazione a persone con disabilità (fisica, sensoriale, mentale) o con bisogni specifici (celiaci, allergici, cardiopatici, anziani, etc.) coadiuvate dalle loro famiglie. Queste strutture ospiteranno tutti i turisti, in primis coloro che necessitano di accoglienza adeguata alle proprie esigenze. Una rivoluzione, un’idea vincente ed esportabile.

La domanda di turismo accessibile è stata subito recepita dal Comune di Napoli, unico in Italia a formare in tale ottica e a praticare un percorso di conversione delle strutture, come spiega l’assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele che ricorda come anche nel Maggio dei Monumenti vi sia una settimana dedicata all’accessibilità. “Si tratta di un’idea geniale – afferma Daniele – con effetto moltiplicatore, maturata nel nostro territorio che rispecchia la nostra sensibilità all’accoglienza”. Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune sottolinea l’effetto moltiplicatore del progetto “poiché trasforma le politiche di assistenza in politiche di sviluppo” e assicura il monitoraggio integrato per valutarne l’impatto. “Il progetto è dunque un’opportunità per ampliare e migliorare le proprie prospettive lavorative, favorendo allo stesso tempo l’inclusione sociale e la mobilità – spiega Nicola Cestaro, responsabile comunicazione – e risponde anche ad una domanda sempre crescente di turismo completamente accessibile: i turisti con disabilità ed esigenze speciali avranno la possibilità non solo di soggiornare a prezzi contenuti in strutture realmente adatte alle proprie esigenze ma anche di fruire della conoscenza del territorio del gestore”.

B&B Like your Home parte da Napoli e Salerno per creare una rete italiana di B&B gestiti da giovani con disabilità o con esigenze speciali tra i 15 e i 29 anni: saranno 15 i primi gestori con disabilità che vogliano aprire un B&B a beneficiare gratuitamente di un corso di formazione. Il progetto si rivolge anche ad adolescenti con disabilità o con esigenze speciali che parteciperanno al corso di formazione pratica con i propri genitori che saranno i gestori del B&B. Da Napoli, ancora una volta, un’idea innovativa che recepisce, interpreta, segmenta la domanda di sviluppo del territorio, un modello di civiltà da partecipare e diffondere.

Per informazioni www.bblikeyourhome.com

 

 

 

 

 

 

 

Share