UNICEF: patto con i giovani

UNICEF: patto con i giovani

Un momento del convegno con l'assessore Clemente e il presidente Dini Ciacci

Un momento del convegno con l’assessore Clemente e il presidente Dini Ciacci

E’ stato siglato ieri 8 luglio, nella Sala della Giunta di Palazzo San Giacomo, il Patto con i giovani, che ha dato vita al tavolo di coordinamento promosso dai Comitati UNICEF Campania e Napoli, in sinergia con l’Assessorato ai Giovani del Comune di Napoli e sedici sigle di giovani professionisti, imprenditori, commercianti, YoUnicef Napoli e associazioni di club service del territorio partenopeo.

Un coordinamento stabile nato per contribuire sul piano umano e professionale alla mission dell’UNICEF e supportare il Fondo delle Nazioni Unite nella quotidiana battaglia per la tutela dei diritti dei bambini e adolescenti nel Mondo.

Il protocollo d’intesa, molto apprezzato anche dal Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, è stato sottoscritto nel corso del convegno su “Strabismo umanitario e desiderio di legalità”, moderato da Ettore Nardi, consigliere dell’Ordine degli Ingegneri e coordinatore del Tavolo, al quale hanno preso parte la presidente Unicef Campania, Margherita Dini Ciacci, il presidente Unicef Napoli, Mimmo Pesce, l’Assessore ai Giovani del Comune di Napoli, Alessandra Clemente, il giornalista Rai, Michele Cucuzza e Luigi Di Cicco, autori del libro “Gramigna” che racconta la vera storia di un figlio di un boss animato dal desiderio di legalità e che il prossimo autunno, con il patrocinio UNICEF, sarà portato nelle sale cinematografiche grazie all’impegno del regista Sebastiano Rizzo, della Klanmovie production e dell’attore e goodwill ambassador Unicef, Mario Porfito.

Al loro fianco i primi firmatari del tavolo di coordinamento in rappresentanza delle più importanti componenti giovanili di Napoli e della Campania, tra le quali Unione Industriali, Confcommercio, Confapi, Associazione Costruttori, ordine dei Giornalisti e degli Architetti, il Forum Regionale della Gioventù della Campania, le associazioni dei giovani Avvocati, Ingegneri, Commercialisti, Farmacisti, Notai, l’associazione Unico Vomero, i Leo e Rotaract.

Un tavolo sempre aperto ad altre realtà territoriali e proprio la presidente UNICEF Campania ha annunciato l’adesione dell’Ufficio Scolastico Regionale del Ministero dell’Istruzione, guidato in Campania da Luisa Franzese. A conclusione dell’iniziativa Dini Ciacci dichiara: “In un mondo sempre più lacerato da antistorici razzismi è fondamentale recuperare i valori della fratellanza e della solidarietà per legare i giovani del mondo – Napoli ne ha quattrocentomila – perché insieme, unico popolo della terra costruiscano il futuro delle nuove Città nella civiltà dell’amore e dell’umana convivenza. Primo impegno del coordinamento sarà supportare Unicef nella campagna Nepal”.

L’Assessore ai Giovani, Alessandra Clemente, forte della sensibilità mostrata sul tema della legalità e della cura dell’infanzia dall’Amministrazione De Magistris (Napoli è Città Amica Unicef), sottoscrive un Protocollo d’Intesa con i rappresentanti delle Associazioni presenti per sancire la costituzione del Tavolo di coordinamento “Unicef – Rappresentanze giovanili”, con le seguenti finalità: coadiuvare il Comitato Regionale e quelli Provinciali nella promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e degli interessi delle persone di minore età; sostenere il Comitato Regionale e quelli Provinciali nelle campagne di mobilitazione Unicef; partecipare all’organizzazione di iniziative promosse dai Comitati e finalizzate alla raccolta fondi, sensibilizzazione, formazione, informazione in favore dell’UNICEF; proporre al Comitato Regionale e a quelli Provinciali l’organizzazione di iniziative finalizzate alla raccolta fondi, sensibilizzazione, formazione, informazione in favore dell’UNICEF.

Ettore Nardi, responsabile del coordinamento Unicef-Rappresentanze giovanili illustra la proposta del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia. Mimmo Pesce, presidente provinciale Unicef di Napoli, su delega del presidente regionale, promuoverà i piani messi in campo dalla Consulta regionale giovanile, affinchè diventino buone pratiche.

Interviene all’incontro Michele Cucuzza, giornalista e conduttore televisivo RAI, che commosso presenta il progetto cinematografico “Gramigna” ed è nominato testimonial della nascita della consulta giovanile campana. Il film è liberamente ispirato all’omonimo libro che tratta la vera storia di Luigi Di Cicco, esempio vincente di una storia di legalità. Il film, per Sebastiano Rizzo “un anti-Gomorra”, patrocinato e dedicato all’Unicef, è testimonianza viva contro la camorra.

Del cast ancora in via di definizione fanno parte Enrico Lo Verso, Gianni Ferreri, Serena Rossi, Stefania De Francesco. Mario Porfito, che nel film ricopre il ruolo dello zio Gerardo, illustra l’importanza del lavoro di squadra nelle iniziative di solidarietà. In Sala Giunta tanti attori amici Unicef, dal Giardino dei Semplici a Lucia Cassini, da Stefania De Francesco e idealmente agli ambasciatori il Volo che hanno emozionato il pubblico napoletano con il loro concerto e che continuano a inondare la rete con i loro messaggi di positività per i giovani, condivisi da milioni di giovani che come loro vogliono farcela.

 

 

 

Share