Confessioni e segreti

Redazione

Una scena
Una scena

Cleo – storia di  una puttana torna in scena (dal 28 al 31 gennaio) all’Accento Teatro di Roma, nel cuore di Testaccio, per raccontare la sua storia in uno spettacolo scritto ed interpretato da Susy Suarez con Simone Destrero, e diretto da Paolo Orlandelli. 
Un racconto che tiene insieme tante storie e momenti di vita, portati a galla in un dialogo-monologo con la propria coscienza.

Cleo affronta una tra le più attuali tematiche sociali che coinvolgono l’universo femminile attraverso alcuni dei meccanismi psicologici di abusi e violenze che spesso lo investono, e non solo. La storia è l’emblema di una realtà diffusa e silente di violenza domestica, sulle donne, ed ancor più spesso sui minori.

Un tema delicato per uno spettacolo che, con ironia e sagacia, riesce anche a strappare sorrisi, a far riflettere e a portare in scena storie di vita, spesso estrema, che riguardano donne di qualsiasi provenienza sociale, etnica e geografica.

Grazie alla guida paterna, ma inflessibile, del terapista, Cleo avrà il coraggio di affrontare il suo inimmaginabile passato, fino alla rivelazione di un torbido segreto.

 

Cleo è uno spettacolo concepito dall’idea che il teatro, possa e debba raccontare il nostro tempo, – dichiara l’autrice – e essere un stimolo a chi è, o è stato vittima di violenza, a parlarne, a difendersi in tempo se ne avverte l’ombra, a chi ha assistito o è a conoscenza del perpetrarsi di simili atti a denunciarli. Ma più universalmente, vuole trasmettere consapevolezza: “anche se la vita ci investe con un grande dolore, è possibile non abbandonarsi alla rassegnazione ma rialzare la testa e riacquistare la dignità”.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web