Una scintilla per vivere

Redazione

Si conclude la programmazione al femminile del Ridotto del teatro Mercadante di Napoli con uno spettacolo su un tema difficile: l’autismo. Dal

Una scena dello spettacolo

24 al 29 aprile va in scena Spoonface Steinberg interpretato da Melania Giglio con la regia di Marco Carniti.

Scritto dall’inglese Lee Hall – autore della sceneggiatura del film Billy Elliot che gli valse la candidatura agli Oscar – racconta la storia di Steinberg, una bambina molto speciale, soprannominata Spoonface, letteralmente faccia da cucchiaio. Affetta da una sindrome autistica, la piccola Steinberg possiede un’intelligenza particolare e una percezione della realtà inconsueta. Con uno straordinario attaccamento alla vita, destinata a morire bambina, per faccia da cucchiaio la cosa più importante è “trovare la scintilla” in ogni cosa, sempre.

Giocando sul filo sottile che separa il riso dal pianto, il testo offre uno sguardo disincantato sulla famiglia, la malattia, la diversità, ricco della freschezza espressiva tipica del linguaggio dei bambini. Immersa in uno spazio completamente bianco, senza appigli e riferimenti, cullata da un sottofondo di arie e brani di Opere celebri da lei particolarmente amati, Spoonface dà corso al suo monologo svelandoci la forza dirompente di una mente delicata e senza ostacoli, libera. “Spoonface – dichiara Marco Carniti – racchiude un messaggio vitale, lucido ed energico che ci insegna che l’errore dell’uomo sta nella separazione sistematica e nella divisione continua delle cose e delle persone.”

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web