Un prete anticamorra

Redazione

Una scena
Una scena

Giovanni Meola affida a  Aldo Rapè l’interpretazione del protagonista del suo ultimo lavoro: Il confessore, in scena dal 21 (Giornata della Memoria e dell’Impegno contro la mafia) al 23 marzo al Théâtre De Poche di Napoli. E’ la storia di un parroco siciliano costretto ad ‘emigrare’ nel napoletano dove diventa un prete anti-camorra.

Il Confessore – spiega Meola, regista di cinema e teatro, più volte premiato –  ripercorre la storia di un parroco, ma soprattutto di un uomo, la cui unica arma è la parola, anzi le parole”. Quelle delle omelie appassionate e accusatorie, ma anche quelle scambiate nelle confessioni con i suoi parrocchiani. E infine le parole che portano alla quasi conversione di un boss. Si scopre così la vicenda personale del parroco, per meglio dire del ‘Parrino’, dalle sue stesse parole: per una volta sarà lui a confessarsi, raccontando la propria storia senza filtri, ad un giornalista che però non compare mai. Lo sfogo candido e incandescente di un uomo che non si arrende. Lo spettacolo vede la collaborazione tra la compagnia Virus teatrali, diretta da Giovanni e Meola, e la siciliana Prima Quinta. La lingua in cui è recitato il monologo, è infatti un misto di  napoletano e siciliano.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web