Ansie da maschio

Redazione

Una scena
Una scena

Quando la moglie è in vacanza, dopo il successo di Broadway, fu trasferito sul grande schermo da Billy Wilder nel 1955, nell’interpretazione di Marilyn Monroe e Tom Ewell. Ora torna sulla scena e, nella versione italiana, arriva a Napoli al teatro Diana dal 26 al 30 marzo, con Massimo Ghini e Elena Santarelli, diretti da Bruno D’Alatri. Accompagnano l’azione dei personaggi creati da George Axelrod le musiche di Renato Zero. La commedia, considerata una tra le più divertenti di marca americana è “un classico della modernità – spiega il regista – che mantiene ancora intatta la freschezza di uno sguardo sui comportamenti e le relazioni tra maschi e femmine. Mi diverte l’idea di vivificare le proiezioni e le ansie dei protagonisti attraverso soluzioni moderne e fortemente visive che il linguaggio teatrale può offrire al pubblico contemporaneo. E’ una splendida occasione per proporre alla platea italiana, la genialità e il divertimento di un testo così intelligente e attuale”.

Quando la moglie è in vacanza e una commedia sulle manie erotiche dell’uomo medio e al tempo stesso una feroce satira di costume contro il perbenismo di una certa “middle class” che sembra non avere epoche e che viene messa a confronto con le ambizioni di una ragazza che cerca di ridisegnare una propria personalità attraverso l’impegno nel mondo patinato della pubblicità, della moda o dello spettacolo in generale. Fa da detonare la prorompente fisicità della ragazza che come un uragano entra nella banale quotidianità di un maschio irrisolto.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web