A teatro s’improvvisa

Redazione

La compagnia Improteatro
La compagnia Improteatro

E’ giunto alla terza edizione Improteatro, il festival dell’improvvisazione teatrale. In questa forma di spettacolo, che ha le sue origini nella Commedia dell’Arte, tutto si costruisce sugli spunti estemporanei di chi in genere siede passivo in platea e che invece diventa qui il vero protagonista della scena, in un lavoro interattivo con gli attori.

Dal 26 giugno al 12 luglio compagnie provenienti da tutta Italia, si esibiranno sui cinque palcoscenici distribuiti in diverse location della Campania: lo Slash di via Bellini, le Stufe di Nerone nella zona flegrea, la Sala Assoli nel cuore di Napoli, il Tin (Teatro Instabile Napoli) e l’Hotel Caracciolo a via Carbonara, dove si svolgerà il Gran Galà Impro nella serata di chiusura. Il festival sarà inoltre al Caffeina Eat di Marcianise (Ce) e al Teatro 99Posti di Avellino

 

IL PROGRAMMA

Si parte il 26 giugno, al Caffeina Eat di Marcianise, con Flow della compagnia VerbaVolant.Il format, nato da un’idea di Susanna Cantelmo, è una long form d’improvvisazione teatrale che si ispira al celebre Harold, e cerca di ricostruire il flusso della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature di senso, nascono così storie drammatiche, leggere e comiche, oniriche, surreali. Si prosegue il 27 con la compagnia Improteatro che porta in scena allo Slash L’Inedito – Wes Anderson, risultato di uno studio sull’autore americano, sul suo modo originale di raccontare le relazioni tra personaggi attraverso la deformazione fiabesca della macchina da presa.

Il 28 giugno sarà la volta di Harold, uno dei format di maggior successo di Improteatro, di origine anglosassone, che prevede la costruzione di storie improvvisate di ampio respiro e ha inizio in genere da un suggerimento del pubblico.

Il 4 luglio andrà in scena alla Sala Assoli Director’s Cutdella compagnia CambiScena, che vedrà fronteggiarsi cinque registi e cinque storie, in una competizione per la migliore messa in scena.

Il 5 luglio, ad Avellino, sul palco del Teatro 99Posti prenderà forma Jammangiatidei Fuoriprogramma: 7 attori improvvisatori provenienti da tutta Italia vestiranno i panni di Chef per una notte e saliranno sul palcoscenico per “cucinare” i piatti improvvisati che il pubblico, assoluto protagonista della serata, ordinerà dal proprio Menù.

L’11 luglio la compagnia AssettoTeatro porta in scena al Tin Naked, una long form con Patrizio Cossa, Fabrizio Lobello e la regia di Giorgia Giuntoli, che vuole avvicinare l’improvvisazione teatrale al piano sequenza cinematografico.

La serata finale è prevista per il 12 luglio, quando l’Hotel Palazzo Caracciolo ospiterà 3 ore di improvvisazione teatrale fra lezioni dimostrative, jam teatral/musicali, monologhi improvvisati, impro libere, semplici e complesse drammaturgie estemporanee. Un happening che permetterà di avvicinarsi ai meccanismi creativi di questa affascinante disciplina, il tutto a cura della compagnia napoletana Coffee Brecht.

 

 

 

 

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web