A voce alta per amare i libri

Anita B.Monti

Stfano Benni
Stefano Benni

Parte la nona edizione degli Incontri di lettura… a voce alta, che quest’anno ha scelto il tema dell’inquietudine, partendo dalla frase di Emily Jane Bronte: “Solo gli inquieti sanno com’è difficile sopravvivere alla tempesta e non poter vivere senza”. La novità è la nascita di una nuova sinergia, con l’associazione La pagina che non c’era, che si affianca agli ideatori Soupe e A voce alta.

Abbiamo costruito una rete dal basso – dichiara Marinella Pomarici, presidente di A voce alta – che mette insieme librerie, autori, attori, lettori. Leggere ad alta voce è uno strumento per promuovere il piacere della lettura”. La rassegna si svolgerà dal 24 al 28 novembre presso: Biblioteca Nazionale, Biblioteca della Società Napoletana di Storia Patria, Auditorium Nosengo, Liceo statale Eleonora Pimentel Fonseca, Istituto comprensivo statale “Don Giustino Russolillo”, Istituto superiore statale Pitagora di Pozzuoli, Istituto superiore professionale Vittorio Veneto, Libreria Ubik, case private.

Numerosi e noti gli ospiti: Stefano Benni, Lucrezia Lante della Rovere, Gabriele Frasca, Domenico Basile, Patrizia di Martino, Fabio Geda, Gea Martire, Nicandro del Barone, Regina Pereira da Silva, Cristina Dicolandrea, Miriam Rebhun, Maurizio Torchio, Raffaele Tripodi, Ciaj Rocchi, Matteo Demonte, Umberto Cortese, Mariaflora de Joanni, Carolina d’Isanto, Giuseppe Giannelli, che affronteranno con la platea di adulti e ragazzi il senso del tema selezionato, per interrogarsi ed indagare sulla complessità dell’esistenza e dello scenario contemporaneo che conducono talvolta alla cupezza e all’inquietudine.

Cinque giorni di appuntamenti, incursioni letterarie e performance con attrici, attori, scrittori, autori, registi, sceneggiatori, filosofi, psicologi, insegnanti e lettori che si concluderanno con il reading degli studenti di venti istituti scolastici e la proiezione del video di Dario Cotugno e Giovanni Sorrentino.

Gea Martire
Gea Martire

IL PROGRAMMA

24 novembre, alle 9.30, anteprima all’Auditorium Nosengo, (viale Traiano, 90), lo scrittore Fabio Geda, autore di Nel mare ci sono i coccodrilli (Ed. Baldini e Castoldi Dalai), incontra le scuole de La pagina che non c’era.

24 novembre inaugurazione alle 17.30, al Liceo Statale Eleonora Pimentel Fonseca, via Benedetto Croce, 2, L’attrice Patrizia di Martino legge Pasolini.

Alle ore 18.00, incontro con Gabriele Frasca, scrittore e presidente del Premio Napoli, su Il sacro romano emporio. Ultraliberismo e fondamentalismi nella fantascienza.

25 novembre, ore 16.00, alla Biblioteca Nazionale sezione americana – venezuelana, piazza del Plebiscito, 1, il gruppo “leggere lusofilo” condotto da Regina Célia Pereira da Silva legge e commenta pagine tratte da Il libro dell’inquietudine di Fernando Pessoa.

Alla Liberia Ubik, alle 18.00, per la sezione dedicata agli autori, Stefano Fedele, Opti Magazine, incontra Umberto Cortese autore de Il peso del vuoto (ed. Marotta & Cafiero). Letture di Gea Martire

Per l’iniziativa case aperte, alle 20,30, a casa Ferrara, si prosegue con il gruppo di lettura Colibrì.

26 novembre, ore 9.30/12.30, all’istituto comprensivo statale “Don Giustino Russolillo”, corso Duca d’Aosta, 78, si svolgerà il laboratorio per bambini della scuola primaria e secondaria di primo grado sul tema Inquietudine nella favola, a cura di Mariaflora de Joanni, e Carolina d’Isanto (A voce alta).

Alle 10,00, alla Biblioteca di Storia Patria, via Vittorio Emanuele III, per la pagina più amata: reading dei ragazzi delle scuole superiori di Napoli. Premiazione degli studenti, la videoproiezione dei gruppi di lettura degli studenti (a cura di Dario Cotugno e Giovanni Sorrentino).

Alle 17.30, al Liceo Statale Eleonora Pimentel Fonseca, via Benedetto Croce, 2, in collaborazione con l’Istituto Nea Zetesis: L’inquietudine come dimensione dell’esistenza, a cura di Cristina Dicolandrea (psicologa). Incontro con Nicandro del Barone ed il suo libro Oltre la ringhiera (ed. Giammarino). Letture di Alessandra Calvo

27 novembre, alle 10.30, all’istituto Vittorio Veneto, Via Antonio Labriola, Domenico Basile, curatore del libro Lo Cunto de li Cunti, edizione L’Isola dei ragazzi, e consulente alle riprese del film Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone, incontra gli studenti

Alle 11.00 all’Istituto superiore statale Pitagora di Pozzuoli, via Tiberio, 1, lo scrittore Maurizio Torchio, autore de I Cattivi (Ed. Einaudi) incontra gli studenti de La pagina che non c’era.

Alle 15.00, gli scrittori Raffaele Tripodi, autore di Tuxedo (Ed. Ad est dell’equatore) Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, autori di Primavere e autunni, (Ed. Beccogiallo), incontrano gli studentide La pagina che non c’era.

Al Liceo statale Eleonora Pimentel Fonseca, alle 17.00, per l’incontro con Miriam Rebhun, autrice del libro Due della brigata. Heinz e Gughy dalla Germania nazista alla nascita di Israele (Belforte editore). Letture di Giuseppe Giannelli.

27 novembre, alle 18.00 l’attrice Lucrezia Lante Della Rovere leggerà pagine e brani tratti da diversi autori sull’Inquietudine.

28 novembre, alle 10.00, al liceo statale Eleonora Pimentel Fonseca, Via Benedetto Croce 2, la rassegna si conclude con Stefano Benni, che incontra gli studenti de La pagina che non c’era e gli amici degli Incontri di lettura… a voce Alta.

Nel corso degli incontri dal 24 al 28 novembre sarà attivato, a cura dell’Istituto Nea Zetesis, sarà attivato uno sportello sull’inquietudine, prenotandosi gratuitamente presso il medesimo Istituto.

Infoline: +39 329 1399296; +39 339 1144572

incontridiletturaavocealta@gmail.com

www.facebook.com/Incontridiletturaavocealta2015

letture nelle case (prenotazione obbligatoria) +39 339 1144572

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web