Ambiguità tra servo e padrone

Redazione

Una scena del film
Una scena del film

Va in scena alla ZTN (Zona Teatro Naviganti) di Napoli, dal 27 al 29 marzo, Immagini debolmente riflesse, tratto dal film “Il servo” di J. Losey e dal romanzo omonimo di R. Maugham, nell’adattamento e regia di Vittorio Adinolfi, con Giuseppe Guastaferro, Antonio Torino, Marta Grazioli, Carmen De Vita.

Una vicenda, che narra del rapporto ambiguo di dominazione psicologica di un uomo su un altro uomo. Un domestico prende servizio presso un giovane e, poco alla volta, rovescia il rapporto di comando e lo sottomette ai suoi capricci. Il datore di lavoro subisce il fascino del suo domestico e questi ne approfitta consapevolmente per asservirlo.

Lo sviluppo dei rapporti tra i personaggi segue logiche imprevedibili ma spietate, – spiega il regista – in un’atmosfera di sfascio e di decadenza. Un gioco al massacro sui comportamenti umani, in una “rappresentazione” della fine della borghesia”.

I personaggi  si muovono in una scenografia scarna, costituita da pochi elementi, il cui vuoto viene riempito dall’ingombrante presenza del maggiordomo.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web