Aneddoti e ricordi per una scrittrice

Redazione

La copertina del volume

Il ricordo di una delle penne napoletane più apprezzate, dalla mente culturalmente vivace, animerà gli spazi della Libreria San Paolo di Napoli lunedì 12 novembre alle ore 17,30. Con Sono nata un giorno a primavera le scrittrici e giornaliste Anna Maria Liberatore e Gioconda Marinelli omaggiano Maria Orsini Natale. Nelle pagine, edite da Photocity Edizioni, le autrici hanno raccolto aneddoti curiosi e interessanti per rivelare l’aspetto più conviviale e amicale dell’autrice di Francesca e Nunziata. Un romanzo d’esordio eccellente divenuto un grande successo letterario (finalista al premio Strega nel 1995 e premio Oplonti) e studiato, come rivelano le autrici, anche negli istituti di cultura stranieri insieme con altri grandi della letteratura partenopea. Con l’epopea dei pastai di Torre Annunziata, la sua terra d’origine, la Orsini ha conquistato vaste platee di pubblico, di lettori e spettatori, grazie alle versione televisiva del romanzo realizzata da Lina Wertmuller con protagonista Sophia Loren.

Alla presenza della scrittrice Vincenza Alfano, dell’attore, e nipote dell’autrice, Domenico Orsini, con le letture scelte dai libri dell’autrice interpretati da Tiziana Tirrito, e gli spezzoni tratti dal film, Anna Maria Liberatore e Gioconda Marinelli – coautrici insieme con la Orsini Natale del testo poetico Canto a tre voci – rendono omaggio alla penna che, insieme a Michele Prisco, Anna Maria Ortese, Raffaele La Capria, ha raccontato la tradizione e il territorio partenopeo.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web