Antonio Latella a Napoli

Angela Matassa

Antonio Latella  (foto di Angela Sodona)
Antonio Latella
(foto di Angela Sodona)

Antonio Latella ritorna a Napoli per incontrare il pubblico e gli addetti ai lavori e lo fa al Napoli Est Teatroper militanza culturale”, dice, sostenendo il gruppo di giovani artisti che lo ha fondato. “Siamo felici che abbia accettato l’invito a far parte della nostra prima stagione – dichiarano i fondatori dello spazio di San Giovanni a Teduccio – quando il Colletivo Nest lo ha incontrato al teatro Argentina durante le repliche di “Natale in casa Cupiello”. E’ una bella opportunità per il nostro pubblico – spiegano – vedere una figura di rilievo nazionale come Latella con il quale poter discutere. Il Nest, infatti, si propone come spazio vitale e creativo e utilizza il teatro come luogo di ragionamento e approfondimento. Questa è una grande occasione”.

Sabato 6 giugno (nell’incontro pubblico moderato da Francesca Saturnino) il regista ha ricordato le tappe del suo percorso artistico, dall’incontro con Pasolini, di cui ha messo in scena la nota trilogia “Pilade, Porcile, Bestia da stile” fino ad oggi. Attualmente con la sua compagnia “Stabilemobile” è in prova nella struttura partenopea con “MA” un monologo sulla figura della madre proprio nell’opera dello scrittore bolognese, che debutterà il 16 giugno al Festival delle Colline Torinesi.

Andato via da Napoli, dopo l’esperienza della direzione artistica del Nuovo Teatro Nuovo, con il progetto “Fondamentalismo”, Antonio Latella manifesta il dispiacere per il rapporto difficile con la sua città. “Ma qui da noi avrà sempre una casa pronta ad accoglierlo”, dice Francesco Di Leva, anima dello spazio, con Adriano Pantaleo, Giuseppe Miale Di Mauro, Carmine Guarino.

Un momento dell'incontro (foto Angela Sodona)
Un momento dell’incontro
(foto Angela Sodona)

Dalla platea affollata di giovani, giungono le domande, qualcuno chiede se è meglio andare via da Napoli oppure no. “Se senti che la città ha qualcosa da darti e trovi una scuola che ti possa formare – risponde il regista – resta pure. Altrimenti, cerca altrove. Per me la mia città non sarà più la mia culla, né il luogo dove trovare la pace dei sensi”.

La giornata-evento “Antonio Latella (r) incontra Napoli” rientra nella rassegna Giugno Giovani promossa dall’Assessorato ai giovani e politiche giovanili del Comune di Napoli.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web