Bisbetica, comicamente nera

Redazione

Una scena
Una scena

La Caterina della Bisbetica domata è un personaggio ambiguo e questo lo rende affascinante: permette di leggerlo in modi diversi. Io e Tonio De Nitto decidiamo di stare dalla sua parte. – dice Francesco Niccolini, che ha curato l’adattamento della commedia shakespeariana – Anche se è antipatica, anche se è manesca e sboccata. Ma divertente, e involontariamente un po’ infantile. La scena chiave, e involontaria confessione, è quando Caterina lega la sorella e picchia questa finta madonnina infilzata per farle dire chi è l’uomo che vorrebbe sposare: adolescenziale, svalvolata e romantica Caterina, altro che bisbetica”.

Con lo stile corale e visionario, dove la musica e la rima concorrono a restituirci una sorta di opera buffa, caustica e comicamente nera, la compagnia Factory ritorna ad affrontare Shakespeare dopo le felici prove del Sogno di una notte di mezza estate e di Romeo e Giulietta, mettendo in scena La bisbetica domata.

Lo spettacolo, interpretato da Dario Cadei, Ippolito Chiarello, Angela De Gaetano, Franco Ferrante, Antonio Guadalupi, Filippo Paolasini, Luca Pastore, Fabio Tinella, e diretto da Tonio De Nitto, sarà in scena al Nest di Napoli il 23 e il 24 gennaio.

 

Questa è la storia di Caterina, di sua sorella Bianca e di un intero villaggio. Questa è la storia di un villaggio che ha ferito e svenduto un bene prezioso. Questa è una storia che avrebbe potuto essere una favola.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web