Ciarlatani, tra parodia e satira del mondo dello spettacolo

Maresa Galli

Dal 19 al 28 marzo 2024, al Teatro Mercadante di Napoli, è andato in scena “Ciarlatani”, da “Los Farsantes”, scritto e diretto da Pablo Remón. Vincitore del “Premio Nacional de Literatura Dramática” 2021, il testo, tradotto in italiano da Davide Carnevali, ha un cast di bravissimi attori: Silvio Orlando, Francesca Botti, Francesco Brandi, Blu Yoshimi. Satira del mondo dell’intrattenimento, è incentrata sulle storie di Anna Velasco e di Diego Fontana.

IL PLOT

Anna è una giovane attrice a caccia di buone scritture e di rilancio, sospesa tra piccole parti insignificanti e sogni non realizzati. Il mondo intero le ricorda che suo padre era il grande Eusebio Velasco, regista di culto negli anni ‘80. Diego è un regista di successo che sta per dirigere una serie tv internazionale. A causa di un incidente è costretto in ospedale dove entra in crisi, rivedendo la sua carriera e riflettendo sul senso del cinema e dell’arte. Scampato a un disastro aereo, colpito dalla casualità della vita, Diego scriverà una sceneggiatura alla maniera di Eusebio Velasco. Discute con il suo manager del ruolo dell’autore, citando Roland Barthes, la parusìa, la presenza dell’idea nella realtà sensibile, la criptomnesia collettiva, disturbo della memoria per il quale i ricordi appaiono come creazioni originali dove, in realtà, tutto è un plagio di chi ci ha preceduti.

Ciarlatani (foto NR PRESS)

Tutti mentono, sono attori e spettatori. Illuminato e inconsapevole è Filippo (Silvio Orlando), il bimbo di sei anni che non ama la strega interpretata da Anna in un teatro per bambini, smascherando la finzione. Nel finale una autofiction presenta la difesa dell’autore dell’opera che si interroga sul senso, sulla confusione di realtà e sogno, tra ambizioni e fallimenti. Belle le scene componibili di Roberto Crea, che si trasformano in appartamento e camerino teatrale, in bar notturno e una stanza di ospedale.

Buon gioco di luci di Luigi Biondi e belli i costumi di Ornella e Marina Campanale. Tanti applausi alla regia e agli attori.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web