Danza mondiale: decennale a Napoli

Angela Matassa

La Giornata Mondiale della Danza in Italia celebra il decennale. Voluta da Movimento Danza, diretto da Gabriella Stazio nel 2002, si affiancò a quelle già esistenti in tutti gli altri Paesi per volontà dell’Unesco.

Quest’anno la manifestazione, che si svolge a Napoli nel mese di maggio, coinvolgerà tutti gli spazi dell’Accademia di Belle Arti, si estenderà per la città e abbraccerà altre arti.

Si comincia il 6 con “Zac-Art”, performance d’interazione tra artisti e danzatori. Il 7 ci sarà la premiazione del Concorso regionale per le scuole di ogni ordine. Domenica 8 sarà di scena “Grande Slam”: performance a ciclo continuo dalle ore 11 alle 13,30, con musica dal vivo, teatro, mostre e istallazioni, in un coinvolgimento con il pubblico. Una fusion tra tecniche e stili che spaziano dalla contemporanea all’hip-pop, al modern jazz, alla danza orientale, flamenco, tango, danza dell’800, popolare, capoeira, percussioni del Bidonvillarik su strumenti riciclati e il teatro di Antonello Cossia che presenta “Sogni di sogno” da Fernando Pessoa e Arthur Schnitzler. Completano il programma, la mostra fotografica “Danza su tela” di Maurizio De Nisi, una mostra di bozzetti, frutto di un corso con i giovani.

Nell’atrio dell’Accademia partenopea, l’istallazione di Gloria Pastore sarà resa vitale dalla coreografia di Gabriella Stazio intitolata “Corpos di donna”.

Molti altri i gruppi di contemporanea presenti: Sabrina D’Aguanno, Lara Fraldi, Lorena Leone, Paola Ricciardi, Erminia Sticchi.

Nel giorni 22 e 27 maggio, invece, la danza scenderà in strada con performance urbane nel Centro storico e nel quartiere Chjaia.

Una grande festa, dunque, per “avvicinare tutti i tipi di pubblico: ragazzi, adulti, professionisti, – dice la Stazio – che attraiamo invertendo il rapporto con lo spettatore. Qui, ci guardiamo negli occhi, siamo vicini orizzontalmente e il pubblico si può unire ai performer in spazi non convenzionali. E’ quindi diverso dal teatro tradizionale. A Napoli – spiega la coreografa partenopea – è nato un format, riproposto in tutt’Italia”.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web