E ANTIGONE INFRANGE I TABU’

Redazione

Dal 18 al 28 marzo il Teatro Sancarluccio di Napoli propone Antigone, non proprio una tragedia, monologo scritto da Paola Ponti e diretto da Norma Martelli. Muovendo dal personaggio sofocleo emblema del coraggio, una moderna Antigone interpretata da Cristina Pellegrino infrange tabù e reticenze per parlare liberamente di anoressia e bulimia. Chi si aspetta un plot in tono tragico, resterà deluso poiché nel mettere a nudo la fragilità dell’individuo il testo adotta un registro comico e divertente, come se sorridere di tali malattie potesse in qualche modo spianare la strada alla guarigione. In questo modo la funzione catartica del teatro si rinnova arricchendosi di una finalità sociale per combattere una paura che può essere più dannosa del male stesso. L’allestimento è a cura della Compagnia dell’Ambra Jovinelli e si fregia delle musiche gentilmente concesse dal maestro Nicola Piovani.


Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web