Emergenza in corsia

Redazione

Una scena della sit-com
Una scena della sit-com

Dal 16 novembre torna lo staff dell’ospedale più pazzo e malfunzionante di Napoli.  Dopo il grande successo della prima edizione, Canale 8 Campania propone Corsie d’emergenza, la sit-com scritta, diretta e interpretata da Maria Bolignano, (2 episodi a settimana sabato e domenica alle ore 20.35 con repliche dal lunedì al giovedì 22.50 e dal lunedì al venerdì 8.45). Al fianco dell’attrice-autrice-regista un ricco cast, cui si aggiunge come new entry Federico Salvatore, nei panni del marito della protagonista creduto morto Con loro interpretano il personale del nosocomio: Maria Mazza, Salvatore Esposito (Geppy), Gino Cogliandro (anestesista sbadato Micillo) Nunzia Schiano (Visone, la psichiatra fobica), Rosaria D’Urso (la malata cronica), Gennaro Silvestro (detto ‘O Meschino), Francesco Mastandrea, Ada De Rosa, Luisa Esposito, Enzo Varone, Daniele Mango, Giovanni Granatina, Ciro Esposito (il cattivissimo dottor Merolla). E ancora: Massimo Bonsai, Andrea Paderni, Tonino Stornaiuolo, e per la prima volta Roberta D’Agostino (paziente e fan folle di Elvira che chiede radiografie e analisi come fossero autografi).

Il gradimento del pubblico ha superato le nostre attese – spiega la Bolignano – e ci auguriamo di continuare a divertirlo”. Ci fermano per strada – racconta Nunzia Schiano – per chiedere informazioni sui personaggi con i quali ci identificano”.

Soddisfatta anche l’emittente che ha deciso di avviare la nuova produzione della sit, un genere “in cui la televisione nazionale non crede. – dice Maria Bolignano che ogni domenica dirige al Tam il laboratorio di comicità “Sipariando”- Ma se la struttura regionale pone dei limiti, allo stesso tempo ci dà ampia libertà di scelte”. L’entusiasmo non le manca. Una follia? “Un pizzico ci vuole per continuare”, commenta l’attrice, che spiega che quella della si è una comicità di situazione non di battuta. “Gli interpreti sono attori – spiega Bolignano – né solo comici tanto meno cabarettisti. Spesso le azioni nascono dall’improvvisazione tra di noi. C’è affiatamento e ci divertiamo molto”.

Ed ecco la trama. La prima serie si era chiusa con una notizia choc: “l’ospedale, a causa del deficit insanabile, verrà chiuso per dare spazio ad un supermercato”. Insomma, la struttura andrà in liquidazione e la signora Elvira (Maria Bolignano) oramai rassegnata a lasciare il suo “bancariello”, decide di svendere tutto, aiutata dal suo braccio destro l’infermiere Geppy e dallo staff medico e paramedico al completo. Primo fra tutti, l’anestesista Micillo e la psicotica dottoressa Visone. Tempo sei mesi e l’ospedale non esisterà più, con grande dispiacere del dirigente sanitario, il dottor Gargiulo oramai affezionatosi a tutto il personale ed entrato nella mentalità anarchica del nosocomio,  ma con grande soddisfazione del cattivissimo dottor Merolla causa di tutti i mali. A complicare la situazione arriverà il marito scomparso di Elvira, Pinuccio, che sconvolgerà i già precari equilibri professionali e personali della famiglia.

 

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web