EQUIVOCI E RISATE

Maresa Galli

E’ lo spettacolo delle feste perché coinvolge con piacevole divertimento: “Viaggio di nozze in Wagon Lit”, lo spettacolo di e con Rosario Ferro, è in cartellone al teatro Il Primo di Napoli fino al 16 gennaio 2011. Liberamente tratto da Maurice Hannequin, la commedia si snoda tra equivoci e intrecci, con colpi di scena e la verità, l’amore che alla fine trionfano. La storia sconvolge la vita di due coppie: Concetta (Tina Scatola) e Ignazio Provolone (Rosario Ferro), attendono con ansia il ritorno della figlia e del genero dal fatidico viaggio di nozze. Concetta sogna già l’arrivo di un nipotino quando apprende che Eduardo (Antonio Buonanno) non ha consumato il matrimonio a causa di un blocco psicologico. La povera Elvira (Sara Saccone) ne è distrutta. Approfitta della situazione, col consenso di Concetta, Carlino (Rino Soprano), l’ex fidanzato che non si è mai arreso. Ne nascono situazioni paradossali, fraintendimenti, gustose gags che vedono scambiare una escort per una sessuologa (Viviana Stefanelli), tra i consigli del compare Saverio (Pino Pino) e le smanie di una cameriera che sogna l’amore e il ritrovato ruolo di marito di Ignazio/Ferro, sempre capace di far ridere con battute prive di volgarità. Nel cast, bravo e affiatato, Margherita Di Sarno, Antonella Grieco, Carmine Gambardella, Roberta Soprano, Ciro Tirelli; le scenografie sono di Michele Silento e Mauro Rea, i bei costumi di Rosaria Riccio, le musiche di Marco Mussomeli. Tecnico delle luci Antonio Pesacane.

Tratto dalla commedia di Hannequin scritta nel 1906, “Vous n’ avez rien a declarer?”, il testo continua a far ridere di gusto e si presta a più moderni adattamenti che non ne stravolgono il senso. Quell’arte di divertire con leggerezza, con gaiezza, come scrissero i critici dell’epoca, appartiene anche a Ferro.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web