Gioco plastico e visionario

Gioconda Marinelli

I Mulini di Dio, mostra personale di Ciro Palumbo

La Salita
La Salita

S’inaugurerà il 18 ottobre alle ore 18,00 (fino al 2 novembre) nel Convento di Santo Spirito di Nola, I Mulini di Dio la mostra personale di Ciro Palumbo, curata da Alberto Agazzani, catalogo delle edizioni Gagliardi, promossa dall’Assessorato ai Beni Artistici del Comune. Saranno esposti lavori inediti: oli su tela e su carta, ispirati all’opera di Pieter Brueghel, il Vecchio del celebre quadro “Salita al calvario” del 1564, osservato e analizzato a fondo dal regista Lech Majewski nel film “I colori della passione”. Palumbo ricostruisce il viaggio dell’artista fiammingo, partendo dalla metafisica presenza del Mulino, in un ideale parallelismo di atmosfere e riflessioni. Ma, se per Brueghel, tutto sembra terminare nel sacrificio del Calvario, per lui la fine è un inizio, è la vittoria del bene sul male, della luce sull’ombra.

Ciro Palumbo, per Vittorio Sgarbi, è un affabulatore di momenti astorici e atemporali. E la sua pittura d’ispirazione metafisica, si esplica in un insieme immaginifico e surreale. L’artista mette in atto un gioco plastico e visionario di presenze, che rivela esplicitamente una consonanza con Giorgio de Chirico e con Alberto Savinio.

Un’esposizione da non perdere, perché stupirà per le sue atmosfere impalpabili, magiche e seduttive.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web