Il cuore di una rivoluzionaria

Redazione

La Sala del Capitolo
La Sala del Capitolo

Un nuovo ritratto di Eleonora Pimentel Fonseca viene presentato da Produzione Stati Teatrali, creato da Annalisa Renzulli, che porta in scena “Eleonora Pimentel Fonseca. Con civica espansione di cuore”, scritto e diretto da Riccardo De Luca. Dal 22 al 24 gennaio in programma nella splendida Sala del Capitolo del convento di San Domenico Maggiore a Napoli.

Lo spettacolo è interpretato da Annalisa Renzulli, nel ruolo di Eleonora, dallo stesso Riccardo De Luca, Gino Grossi, Francesca Rondinella, Salvatore Veneruso, Maria Anna Barba, Dario Barbato, Lucrezia Delli Veneri.

La drammaturgia è frutto di una lunga ricerca sulla figura di Eleonora condotta non solo sui grandi romanzi di cui è protagonista, ma anche sui documenti storici che la riguardano, dalle pagine del Monitore Napoletano da lei stessa diretto al manoscritto del processo di separazione.

L’adattamento teatrale di Riccardo De Luca mescola i momenti drammatici necessariamente a quelli grotteschi, specchio di quella Napoli lazzara, sporca, feroce, quasi bestiale che è negli animi e negli occhi del popolo ma anche dei suoi stessi regnanti come quel re Ferdinando che la Storia ha significativamente ribattezzato il re “lazzarone”.

“Una drammaturgia che lavora sul linguaggio – spiega la Renzulli – e a quella lingua del napoletano antico affida la voce di Eleonora nelle sue battute finali, in cui non c’è più spazio per la distanza tra lei e il popolo e la sua stessa vita, di lì a poco consegnata all’eternità, è tutta espressa nei suoni della terra che l’ha accolta all’età di otto anni”.

Nella regia di De Luca “comico e drammatico si inseguono in uno spettacolo che ha la sua cifra stilistica anzitutto nella interdisciplinarità, in cui la prosa si mescola alla danza, e ancora al canto, e alla musica che sa diventare anche provocatoriamente pop se necessario purché, in ultimo, si consegni dirompente la carica emotiva dei fatti accaduti a Napoli in quella stagione rivoluzionaria”.

La messinscena ha il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, del Consolato portoghese, dell’Associazione Eleonora Pimentel Lopez de Leon.

 

Per finanziare lo spettacolo, fino ad oggi autoprodotto, è stata attivata una campagna di crowdfounding.

Per informazioni e istruzioni:
https://www.indiegogo.com/projects/eleonora-pimentel-fonseca/x/13100520#/

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web