Ironico e tagliente Tolcachir

Redazione

Spazio al teatro argentino nel Napoli Teatro Festival Italia, venerdì 15 giugno quando andrà in scena al teatro Mercadante di Napoli (tra sala grande e Ridotto) tutta la produzione del giovane drammaturgo, regista e attore di Buenos Aires,

Una scena di 'El viento en un vìolin'

Claudio Tolcachir. Protagonista indiscusso della nuova scena argentina, ha riscosso il suo primo successo internazionale con il pluripremiato La omisión de la familia Coleman, presentato nelle più importanti capitali europee e a New York. Allo Stabile partenopeo, dalle ore 16, in una maratone teatrale, la trilogia: Tercer Cuerpo, El viento en un violín, La omisión de la familia Coleman.

Claudio Tolcachir ha cominciato la sua attività durante il periodo di crisi dell’Argentina, mettendo in scena gli spettacoli nel salotto della propria casa. La Compagnia da lui diretta si chiama Timbre 4, proprio perché 4 era il numero del civico della sua abitazione. Il suo teatro si contraddistingue dal mettere in scena storie di tutti i giorni, facendo emergere le manie che contraddistinguono i nostri tempi, con ironia, brio, battute taglienti.

TERCER CUERPO. Rivisitando con sofisticata ironia generi televisivi ultrapopolari, come la telenovela e la commedia sudamericana. Tolcachir in Tercer Cuerpo porta in scena l’impossibilità delle relazioni umane. In scena quattro ambienti – un ufficio, un bar, una casa e uno studio medico – in cui cinque personaggi cercano maldestramente di comunicare tra loro. Ogni personaggio è portatore di un mistero, di un enigma da risolvere. L’autore scompone la realtà ed evidenzia, con leggerezza, le difficoltà che costellano la quotidianità di ognuno di noi.

EL VIENTO EN UN VIOLíN. Il secondo spettacolo racconta di una coppia di omosessuali che desidera a tutti i costi avere un figlio e di un ragazzo disorientato da una madre invadente e ossessiva. L’incontro tra questi personaggi offre a Tolcachir lo spunto per portare in scena, il tema della ricerca della felicità. Lo spettacolo è un susseguirsi di avvenimenti al limite dell’assurdo che mette in luce l’imprevedibilità delle dinamiche tra gli esseri umani e l’universalità dei sentimenti.

LA OMISIÓN DE LA FAMILIA COLEMAN. E’ lo spettacolo, che ha decretato il successo europeo del regista argentino. Il pubblico è invitato a condividere gioie e dolori di questa casa Coleman, un microcosmo caotico e surreale, abitato da personaggi sull’orlo di una crisi di nervi.

Categorie

Ultimi articoli

Social links

Nuovo progetto

Notizie Teatrali © All rights reserved

Powered by Fancy Web